Utente 454XXX
Buongiorno, scrivo perché sono parecchio inquietata: ieri sera ho incontrato un'amica che non vedevo da tempo e mi ha parlato della sua depressione. Mi ha detto che le hanno prescritto Mirtazapina e si rigirava questa scatola intatta tra le mani di 30 compresse da 30mg. Diceva che il suo pensiero era quello di non cominciare neanche la terapia ma di assumere tutte le 30 pastiglie in una volta (quando invece gliene avrebbero prescritta una al giorno, se non addirittura mezza). Mi pare di aver letto che le quantità vendute dovrebbero essere fuori pericolo suicidio ma mi chiedo cosa potrebbe succederle nel caso ci provasse davvero. Grazie per la risposta

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
E' imprevedibile la reazione ad una dose non terapeutica di farmaci. Sarebbe necessario segnalare la situazione ai familiari o al centro di salute mentale competente per territorio di residenza.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 454XXX

Grazie dottore. La ragazza purtroppo non ha famigliari perché la madre è morta e il padre vive in un altro continente. Fa delle sedute da una psicologa al csm della sua zona la quale l'ha messa in contatto con lo psichiatra che le ha appunto prescritto mirtazapina. L'anno scorso ha provato a suicidarsi con una dose extra di paracetamolo ma grazie al cielo non è successo nulla. Ho seriamente paura che ingerisca effettivamente le 30 pastiglie di mirtazapina in un colpo solo. Cosa potrebbe succederle? Sarebbe salvabile? 30 pastiglie da 30mg fanno 900mg, io non capisco nulla di queste cose ma mi sembra veramente tanto e ho paura che sia una dose letale

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le ripeto che non è prevedibile quello che una dose no terapeutica può provocare. La situazione va segnalata al servizio di salute mentale.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it