Utente 145XXX
Buongiorno,
assumo cipralex (20mg) da oltre 10 anni, per DAP e DOC, ora sembra non funzionare più perché sono preda di ansia e rimuginio, ma non attacchi di panico, e il mio psichiatra mi ha fatto aggiungere 112.5 mg di anafranil perché ritiene che il mio DOC sia peggiorato, se questo non bastasse, vorrebbe aggiungere ai due farmaci anche l'abilify.

Premetto che questo è un nuovo psichiatra, il precedente mi fece lasciare due volte di seguito la cura con cipralex in un anno, sono stato male entrambe le volte, e quando l'ho ripreso per la seconda volta non ha più funzionato come prima.

Io sto prendendo l'anafranil a questo dosaggio da 5 giorni, e in totale un paio di mesi (25 -> 50 -> 75 -> 112.5), non sto affatto meglio anzi ogni volta che il medico mi alza il dosaggio io sto peggio, ansia e rimuginio aumentati.

Ho letto che alcune volte gli ssri tendono a perdere efficacia con il tempo, e quindi bisogna cambiarli, quando ho riportato questa idea al mio psichiatra mi ha detto che non è vero, sono peggiorato e il cipralex da solo non basta più, cambiandolo si correrebbe il rischio che torni il panico. (premetto che gli adp li ho avuti solo 12 anni fa, da allora il mio problema è la paura che ritornino e il rimuginio)

Non so cosa fare, l'idea di prendere un antipsicotico mi spaventa molto, è l'unica soluzione?
In quanto tempo devo aspettarmi che l'anafranil faccia effetto?
E' normale che aumentandolo stia cosi male? (o è solo all'inizio della terapia)
112.5mg Non è un dosaggio troppo alto da prendere con 20mg di cipralex?
Avrebbe senso abbassare il cipralex e alzare l'anafranil, e fare uno switch fra i due?

La mia idea è che il cipralex non funzioni più, mi sento come se non lo prendessi, e l'anafranil è ad un dosaggio troppo basso per frami effetto.

Grazie, chiedo scusa per la lunghezza della richiesta.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Sta prendendo degli elementi della cura del suo psichiatra e li sottopone ad un dubbio che fa pensare più al meccanismo del doc che ad altro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 145XXX

Grazie per la gentile risposta,
Il mio psichiatra infatti sostiene che ora ho un problema di DOC, o meglio parole sue, il cipralex tiene a bada il DAP, e l'anafranil dovrebbe servire per il DOC.
Vorrei sapere se è sicuro prendere insieme questi due farmaci a questo dosaggio( cipralex 20mg, e anafranil a 112mg)

Io invece credo che il cipralex non faccia più effetto come prima, inquanto mi sento come mi sentivo prima di prenderlo, e vorrei chidedergli di sostituirlo completamente con l'anafranil, visto che a dosaggio adeguato è utile sia per doc che per il dap.

Non capisco la necessità di usare tre framaci cipralex+anafranil+abilify.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Per quale motivo tre farmaci anziché uno a dose piena non saprei, non è un'assurdità quella che dice, anzi ha un senso in generale.
Però questa è una domanda che deve porre al suo medico, e mi pare gliela abbia posta. Anafranil è attivo sia sul doc che sul dap, il perché della scelta dell'associazione può essere per limitare gli effeti collaterali di uno dei due (è un'ipotesi).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 145XXX

grazie dottore, si infatti gli ho proposto proprio questo visto che l'anafranil già lo prendo e gli effetti collaterali mi sembrano sopportabili, ma mi ha risposto che l'anafrail agendo sulla dopamina(mi sembra) oltre che sulla serotonina potrebbe essere attivante e causarmi proprio attacchi di panico.
Questa teoria le sembra plausibile?
Non capisco perché devo portarmi dietro un farmaco che non funziona più, prenderne un altro a dosaggio magari non adeguato e aggiungerci sopra un terzo farmaco neurolettico dagli effetti collaterali non trascurabili.

Se non violo nessun regolamento mi potrebbe dire il dosaggio di anafranil che prendo (112.5mg) è già un dosaggio efficace oppure no?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non mi risulta quel tipo di azione, ma comunque di fatto lo prende, quindi lo sta usando.
Il dosaggio che Lei assume già di per sé potrebbe essere efficace, in generale su un doc, anche se mediamente è di più.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 145XXX

Grazie dottore è stato gentilissimo.

[#7] dopo  
Utente 145XXX

Dottore scusi se riprendo il discorso, il mio psichiatra mi ha alzato da tre giorni l'anafranil a 150mg (da aggiungere sempre ai 20 di cipralex), sto molto peggio, ansia a mille, tremori alle mani, non riesco a dormire, credo che l'anafranil almeno a questo dosaggio stia esacerbando il mio problema. Riporterò appena possibile i sintomi al mio medico, crede sia possibile che sia dovuto all'aumento del farmaco?

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Accade spesso che peggiorino i sintomi all'inizio
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 145XXX

Salve,
oggi sono stato dallo psichiatra mi aggiunto Abilify 5mg e Depakin Crhono 500mg, ai 20 di cipralex e 150 di Anafranil.

Il mio problema attuale è la paura che gli attacchi di panico ritornino, questo mi porta a rimuginare.
Non è esagerata la cura?
Non dovrei aspettare per vedere se l'anafranil fa effetto?
Dovrei sentire un altro parere?

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei va dal medico presto dopo aver cambiato la cura, il medico le risponde aggiustandola, e Lei allora dubita che sia troppa.
Bisogna che capisca che l'ossessività spinge sia a insistere che a controllare, verificare, chiedere etc. Quindi la cura sembra o troppa, o troppo poca.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it