Utente 244XXX
Salve Dottori.
Sto assumendo da un mese Tavor per problemi di insonnia (e precedentemente , per un mese e mezzo, avevo assunto zolpidem, poi sostituito da Tavor appunto.
Ho assunto 2 mg prima di dormire per un mese. Ora voglio provare a dismetterlo. Ho tolto un quarto di compressa in 3 giorni e ora negli ultimi 2 gg ho tolto un altro quarto. Sono dunque ora a 1,50 mg, non ho avuto grossi problemi, magari addormentamento un pò ritardato ma poi 7 ore di sonno regolari. La psichiatra che mi segue dice di scendere più lentamente e di togliere un quarto alla settimana per poi magari rallentare di più verso la fine.
Concordate con questa tabella?
Pensate che sia fattibile una sospensione da Tavor dopo una assunzione non lunghissima (un mese a 2 mg , più , chiaramente, il tempo di
dismissione)? O sarà dura?
Mi sto aiutando con melatonina, valeriana e meditazioni.....
C'è chiaramente ansia, ma che si concentra solo su questa problematica. Non è una ansia generalizzzata o che sia riferita anche ad altri aspetti della vita, è un'ansia relativa al sonno e al farmaco che vorrei dismettere.
Grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Francamente melatonina, valeriana e meditazioni come l’uso di tavor prolungato non servono a migliorare i suoi sintomi che vanno trattati con una terapia adeguata.

Ha ricevuto indicazioni sulla riduzione ma ovviamente nutre dei dubbi, in ogni caso la riduzione ad un quarto non è una cosa possibile in quanto non saprebbe quanto farmaco c’è in un quarto di compressa.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://wa.me/3908251881139