Utente 410XXX
Salve,
Avrei bisogno di una risposta in merito alle ultime analisi del sangue che ho fatto dove risulta un valore del litio di 0.18. Per essere corretto dovrebbe essere tra 0.60 a 1.2 mmol/l. Attualmente sto assumendo 1 mg di risperidone e 50 mg di fluvoxamine. Il mio medico di base appena viste le analisi del sangue mi ha consigliato di fonfrontarmi con il mio psichiatra per eventuali modifiche della terapia. Il problema é che ho l appuntamento per il 13 giugno, non so se é una data troppo lontana, oppure posso non preoccuparmi e continuare con questi dosaggi fino alla visita.

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le consiglio innanzitutto di ricontrollare il valore della litiemia, perché se ai precedenti controlli i valori erano nel range terapeutico un dato così basso può non essere corretto.
Se il valore risultasse ancora basso dovrebbe contattare lo psichiatra, come le ha consigliato il suo medico, è come se non assumesse litio per nulla e il rischio di scompensi è reale.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 410XXX

Grazie per la risposta dottoressa. Le confermo che giá la volta precedente ad agosto i valori erano bassi, e la terapia venne modificata abbassando leggermente il dosaggio. Infatti il medico ha suggerito un incontro lo psichiatra in quanto si sono ulteriormente abbassati nelle analisi a febbraio. Quello che uno si domanda é come fa ad essere basso se una persona assume del litio.. eventualmente dovrebbe essere alto. Cmq posso attendere fino al 13 di giugno in ospedale, o devo prendere un appuntamento von lui privatamente.

[#3] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La litiemia va controllata proprio perché il valore può variare, e non dev'essere né troppo alto perché dannoso, né basso perché inutile.
Questa non è una visita per strani dubbi, ma necessaria.
Non so come si regoli il servizio di psichiatria pubblico dalle sue parti, ma lo psichiatra dovrebbe in teoria o visitarla in tempi brevi o dare indicazioni telefoniche per modificare la terapia, e in seguito al nuovo valore trovato decidere se anticipare la visita.
Eseguire controlli frequenti, che sono necessari, e poi non fare niente è assurdo.
Franca Scapellato