Utente 498XXX
Salve,
Stavo assumendo 75 mg di efexor, quando ho scoperto di essere INCINTA. Ho dimezzato subito a 37,5 mg in due settimane, con tutti gli effetti da sospensione (non stupendi, anche perche non accompagnata da un ansiolitico). Ho cercato di togliere anche quest'ultimo dosaggio, ma mi sono arrivati deglu effetti da sospensione da brividi(scosse alla testa, attacchi di panico, depressione ecc) ed era davvero controproducente per il continuo della gravidanza.
Adesso sono entrata nell'8 mese, e sto cercando di ridurre gradualmente (tolgo i pallini dalla pillola, si sono arrivata a qst!) Ma non so cosa posso fare altrimenti. Aiutatemi.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
L'assunzione di psicofarmaci in gravidanza è accettata quando la loro sospensione potrebbe danneggiare la madre, e quindi indirettamente anche il feto,
Spero che lei abbia gestito il tutto con l'aiuto di uno specialista, il cui intervento è in ogni caso necessario ora che è arrivata all' VIII mese. E' infatti buona norma sospendere gradualmente il farmaco nelle ultime settimane, in modo da evitare nel bambino sintomi di astinenza.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-