Utente 500XXX
Salve,avrei da chiedere una informazione,sono quasi 15 anni che prendo il prazepam da10 mg,
Non sempre regolarmente,l altr'anno dopo la perdita di mia mamma ho avuto una grande depressione con ansia e attacchi di panico gravi.
Ero in cura da psichiatra e psicologa,che mi hanno prescritto 60 mg di prazepam e 30 mg di citolapram,dopo qualche mese ho incominciato a scalare il prazepam,come d'accordo con la psichiatra.
È andato bene fino a un mese fa che sono riuscito a scalare e ad ora prendo 0,5mg di prazene e 30mg di citolapram.
Da un mese ho un ansia forte soprattutto in questa settimana,sono in attesa che arrivi la mia prima figlia,e quindi è normale che sia un po'agitato.
Ho ricominciato le sedute con la psicologa,ma la psichiatra la vedo solo tra 2settimane.
Volevo chiedervi se nel frattempo aumentassi il prazepam a 25mg al giorno potrebbe essere una buona idea?
Ho tenuto duro fino ad oggi ma sono tornato dal lavoro che mi sembrava di impazzire e ho pensato di chiedere a voi.
Mi dispiace perché ero contento di aver diminuito il prazepam,ma forse ora non è il momento giusto per continuare a scalare.
In attesa di una vostra risposta ringrazio e porgo i più cari saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non può fare variazioni autonome fino a quando non sente il parere diretto della psichiatra che attualmente la ha in cura.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it