Utente 494XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 25 anni e da circa 1 anno soffro di attacchi di ansia e attacchi di panico. All inizio è stata una cosa che ho preso alla leggera ma ultimamente la cosa è andata a peggiorare , mi spiego. Dopo il primo attacco di panico avvenuto su un bus mi è stata riscontrata una tachicardia sinusale a 115 bpm con punte di 130 bpm , dopo di che il medico di famiglia mi ha prescritto tutti gli esami del sangue più tutti gli esami cardiaci ( holter , ecg , ecocolor doppler) e tutti hanno dato esito negativo. Da qualche tempo ho notato una perdita significativa di peso ( sono alto 1.65 e peso 54 kg) in più in me si è sviluppata questa paura di uscire nel caso si ripetesse qualche attacco di panico forte. Mi sono rivolto a un centro di salute mentale dove mi è stato prescritto il diazepam 5 gocce x 2 volte al giorno .. E una /due compresse di xanax 0.25 al bisogno. Il problema è che nonostante mangi il mio peso non varia .. E oltretutto ho sempre paura di uscire , di frequentare un centro commerciale, una spiaggia, di prendere un Bus e questa situazione mi sta creando non pochi problemi perché non so come uscirne, come se nella mia mente ci fosse un blocco che mi impedisce di fare determinate cose. Vorrei avere un consiglio, una rassicurazione. Grazie per la cortese attenzione , attendo risposta

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Quindi è stata posta diagnosi di disturbi di panico, confermata da un centro di salute mentale.... e la cura è stato un ansiolitico alla dose di 5 gocce per due volte al giorno, più un altro ansiolitico diverso al bisogno. La cosa è poco comprensibile, le cure del disturbo di panico non sono queste, il disturbo non è certo iniziato ieri, va avanti da un anno...
Chieda sicuramente un secondo parere psichiatrico, andrebbe capito il perché di una terapia del genere, sostanzialmente nulla.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Dott. Pacini grazie per la risposta. Più che altro mi è sembrato strano il modus operandi del csm visto che la visita è durata si e no 5 minuti, non mi è stato rilasciato nessun referto e sono stato liquidato con la ricetta contenente i farmaci che ho descritto sopra. Vorrei capire come uscire da questa situazione visto che mi sta creando non pochi problemi nella vita quotidiana.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Curandosi, ma le cure sono diverse, e qualsiasi psichiatra lo sa. Quindi interpelli un altro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it