Utente 483XXX
Salve, nonostante l assunzione di citalopram a 40mg e mirtazapina a 30mg, poi cambiata sostituendo al citalopram abilify a 10 mg perché il primo è stato inefficace, sto ancora molto male, nessuno di questi farmaci mi ha aiutato, la mia domanda e:ha senso provare altri farmaci? La psichiatra non è molto d'accordo e non so se mi sostituirà la terapia,mi chiedo se sia giusto provare altri ssri o magari snri o altro?mi sento bloccato in questa situazione ormai da anni e non so cosa fare, sono fortemente evitante e non riesco a lavorare per via di ansia panico e timidezza..

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Quindi le cure provate sono due: citalopram e mirtazapina, dopo mirtazapina e abilify.
Per quale diagnosi però ? Perché depressione e fobia sociale con abilify come una delle prime terapie torna poco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Esatto Dottore.
La diagnosi sarebbe disturbo depressivo, e mi è stato giustificato il fatto di usare l abilify a basso dosaggio anziché provare altri ssri perché secondo la psichiatra sarebbe stato inutile,ora se non mi dovesse cambiare terapia sto pensando di cambiare psichiatra perché ho sentito di persone che hanno tratto beneficio da un determinato farmaco e da altri no quindi in teoria ha senso cambiare?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Capisco, ma perché dopo aver provato un ssri e la mirtazapina, che è diversa, si deve passare ad una terapia così particolare, esistendo invece diverse altre categorie di antidepressivi ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 483XXX

Questo non lo so, chiederò chiarimenti alla prossima visita che è tra due giorni, è una cosa che mi sono chiesto anch'io,la sensazione è che la psichiatra "ci vada piano" coi farmaci, ma per ora si è riservata una strategia inutile, vorrei provare anch'io altri antidepressivi per vedere se ne traggo beneficio non credo valga la pena arrendersi così presto.
A costo di rivolgermi al medico curante o ad un altro psichiatra(sono seguito da specialista privato)

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non direi che ci vada piano né forte, il problema è perché dopo aver provato un tipo si vada a parare su soluzioni riservate a casi particolari.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 483XXX

Quindi secondo lei Dottore ci sarebbero da provare altri ssri o altre classi di antidepressivi se ho capito bene,purtroppo mi devo attenere alle prescrizioni datemi..

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Più che secondo me, per esistere esistono.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 483XXX

La ringrazio,quindi nel caso non fosse d'accordo mi consiglia di cambiare psichiatra?

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci mancherebbe, qui ci limitiamo a fare dei commenti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 483XXX

Non vuole cambiare terapia,non capisco,ma dice che non me la cambierà,che devo fare qualcosa io, a questo punto non so chi ha ragione, io ho sempre capito che in psichiatriassiva a tentativi fino a trovare la cura più utile..

[#11] dopo  
Utente 483XXX

Che ne pensa dottor Pacini?È giusto non cambiare terapia che non funziona ad un depresso? Io non credo

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che deve fare qualcosa Lei che significa ? Si toglie da solo il problema ? Interessante.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 483XXX

Nel senso di,testuali parole: si guardi un film, si faccia un giro, e cose di questo tipo...
Sono capitato male probabilmente, e,ulteriore nota negativa, non posso cambiare specialista perché le cure le pagano i miei genitori e non vogliono che cambi

[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi non avendo i sintomi, uno non li ha. Un curiosissimo pensiero. La stessa cosa che si potrebbe sentir dire da molti presi a caso, anche parenti o amici di solito.

Se qui "finiscono" le proposte su una diagnosi di depressione e/o fobia sociale, io un secondo parere lo chiederei.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 483XXX

La ringrazio, infatti, penso le stesse cose