Utente 500XXX
Gentili dottori,
Sono in cura da uno psicoterapeuta di orientamento cognitivo comportamentale per una ossessione che mi sta facendo letteralmente impazzire, invalidante,pensieri costanti, paure continue, ansie ecc....
Mi ha diagnosticato il disturbo ossessivo compulsivo. Prima ho iniziato con la sola psicoterapia, poi lo psicologo mi ha detto che avevo bisogno di associarla con la cura farmacologica. Cosi il mio medico, raccontandogli la situazione, mi ha prescritto Brintellix 20mg/ml, da prendere iniziando 1 goccia, il secondo.giorno due e cosi via, fino ad arrivare a 10 al giorno.
Volevo chiedervi, cosa ne pensate di questo farmaco? Oppure del dosaggio?
Grazie infinite
Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la terapia farmacologica di un DOC, se di questo si tratta, è discretamente complessa in genere; va individuato il farmaco o i farmaci che meglio funzionano in quel paziente e questo può richiedere tempo e pazienza, detto questo la Vortioxetina appartiene alla classe degli SSRI, farmaci che trovano un impiego anche nel DOC,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Grazie tante dottor Nicolazzo per la risposta immediata.
"la terapia farmacologica di un DOC, se di questo si tratta"... ma mi.è stato diagnosticato da uno psicologo psicoterapeuta.
Quindi questo farmaco può andare bene o è necessario cambiare?
Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
le nostre risposte hanno sempre carattere generale e scopo unicamente informativo, non ho nessun elemento per mettere in dubbio o confermare la sua diagnosi psicologica, cosa non fattibile in ogni caso da queste pagine e ancora di più sulla terapia che come già detto è necessario adattare al singolo caso,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta