Utente 505XXX
Buonasera dottori, ho una curiosità...
Il mio medico di famiglia mi ha diagnosticato il disturbo di panico...
E mi ha consigliato di consultare uno psicologo...
Se lo psicologo mi darà degli ansiolitici come faranno a fermare gli attacchi di panico?
Cioè come è possibile?Non può venirmi un attacco di panico anche sotto effetto di psicofarmaci?
Come funzionano? Scacciano i pensieri negativi? E se poi li avessi comunque??? È possibile?
Grazie in anticipo e buona serata..

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Intende lo psicologo o un medico, cioè lo psichiatra ?

Presumo che per "ansiolitici" non intenda gli ansiolitici come termine tecnico, ma genericamente voglia dire dei farmaci per il panico. Come fanno a fermare gli attacchi di panico ?
In che senso ?

Non capisco perché si chiede come sia possibile.

Non riesce a concepire che una medicina possa contrastare il disturbo di panico e bloccare il verificarsi degli attacchi ?

Non credo abbia una visione del disturbo come disturbo del cervello.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Buonasera dottore, l’ho chiesto più che altro per paura che non potessero funzionare
Che anche se io avessi preso qualcosa mi sarebbero venuti lo stesso...
Non è possibile vero?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In che senso "se avesse preso qualcosa" ? Prima di iniziare ad averli ?

Se vuol dire che se prende qualcosa continuano a venire, non si tratta di prendere qualcosa ogni volta, quindi il problema non è questo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it