Utente 421XXX
Salve sono una donna di 32 anni, da 8 soffro di ansia e depressione.ho cambiato molti psichiatri, diagnosi diverse con medicinali diversi.il primo fu depressione ansiosa, con efexor e Lamictal, poi siccome ero dipendente da alcol e slot, diciamo che l alcol lo usavo come terapia prima dei farmaci, poi diagnosi disturbo da dipendenza con dumirox. Terzo psichiatra depressione ossessiva da alcolismo e ludopatia, terapia frontal,lexotan daparox, Lamictal e serenase, ma alcuni impulsi "" tipo di farmi del male o farlo ai miei familiari "mi sono passati, ma il resto no.soffo molto di ansia soprattutto al mattino al risveglio, non riesco ad allontanarmi da sola, non riesco a stare sola in casa ecc. Ho molte fobie ed ho sempre una malinconia quando non vado a casa mia e penso continuamente al giorno che perderò i miei genitori .cerco di stare bene ma quando vedo che alcune paure non riesco ad affrontarle mi cade la depressione e mi l ansia sale.l alcol sono riuscita ad eliminarlo, sono mesi che non bevo, anche se alle volte una birretta la berrei, ma il pensiero di stare male il giorno dopo mi ferma. Quello che non riesco più a controllare è il gioco. Mi sto rovinando di debiti, ho preso 1000 da mia sorella di cui ci sto perdendo il rapporto e questo mi fa stare ancora più depressa. Ci siamo giocato io e il mio ragazzo 130 mila euro, prometto sempre di non andare più ma ogni volta che ho soldi in tasca mi sale un ansia che non riesco a controllarmi. Molte volte mi capita quando non riesco ad affrontare qualche situazione e mi richiudo lì dentro.cambiando psichiatra mi ha prescritto dumirox 50 mg al giorno e en 10 gocce mattina e sera volevo chiedere quale la differenza tra daparox e dumirox?e tra frontal che prendevo al en?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non vi sono sostanziali differenze tra i farmaci.

Non sembra che nella sua terapia siano state introdotte altre classi farmacologiche che potrebbero avere una maggiore efficacia sul disturbo.

La pertinenza di trattamento è dei servizi delle dipendenze.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it