Utente 508XXX
Buon pomeriggio. Sono in cura da quando avevo 17 anni per schizofrenia. ho cambiato diverse terapie, ho fatto due ricoveri. Il secondo perchè non assumevo regolarmente la terapia e di conseguenza ho avuto una ricaduta. Ora assumo: DEPOT DI PALIPERIDONE DA 75 MG DURATA UN MESE, 100 MG DI SERTrALINA IL MATTINO+ 10 GTT DI TRITTICO+ 5 GTT DI DIAZEPAM. NEL POMERIGGIO ALTRE 10 GTT DI TRITTICO E LA SERA ALTRE 10 GTT DI TRITTICO. Il mio problema principale è l'irrequietezza motoria (secondo voi data da cosa?) e distacco dalla realtà. Prevale la sintomatologia negativa e su quest'ultima volevo scrivere due cose: so che è più resistente al trattamento rispetto a quella positiva. Può essere migliorata? Tramite cosa? Ci si può convivere bene? In che aspetti potrei migliorare sistemando la terapia?
Grazie per l'attenzione
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
La sua lettera non sembra proprio scritta da un malato di schizofrenia,
E' vero che i sintomi "negativi" sono più difficoltosi da curare che non quelli cosiddetti "positivi", ma possono in qualche modo essere migliorati. Si deve naturalmente affidare al suo specialista.
L'irrequietezza motoria potrebbe essere un effetto collaterale del paliperidone.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 508XXX

grazie per la sua cortese risposta. Seppur lieve mi è stata diagnosticata una schizofrenia paranoide. Mi ha aggiunto appunto 5 gtt di diazepam per l'irrequietezza. vedo la psichiatra una volta a settimana. a fine di quest'ultima puntura pensava di scalare il dosaggio gradualmente perchè penso che anche lei pensi che mi dia irrequietezza il paliperidone.
cordiali saluti