Utente 499XXX
Gentili Dottori,da circa 3 anni mi e' stato diagnosticato un disturbo bipolare"minore" con episodi ipomaniacali attenuati che attualmente sto trattando con tegretol 400 e quando c'e' una fase depressiva forte lo psichiatra aggiunge anche paroxetina.Ora da alcuni mesi,come ho comunicato anche allo psichiatra curante,si stanno sviluppando dei sintomii che mi preoccupano moltissimo perché mi rendo conto essere pensieri non normali.

Penso sempre piu' spesso ci sia qualcosa o qualcuno che complotti contro di me,prima era un pensiero generico,ora si focalizza su determinate persone o su determinati situazioni.Ad esempio l'altro giorno vedo un mio amico per strada cambiare direzione mentre sta venendomi incontro e penso che gli abbia fatto qualcosa e ce l'abbia con me,mentre invece aveva semplicemente cambiato direazione per prendere l'autobus che veniva dalla parte opposta.e di esempi ce ne sono altri.

il curante mi ha aggiunto abilify 10 mg,che e' una medicina che tollero davvero molto bene ,a differenza di altri farmaci che ho preso in passato come seroquel(all'epoca mi venne dato sempre per il db,questi pensieri non li avevo)

il curante,forse anche perché questi sintomi si stanno manifestando da poco,non mi ha detto cosa pensa di questa sintomatologia.

ora lo vedro' fra un mese perché prima non c'e',vorrei pero' chiedere :

1)sintomi di tipo persecutorio sono sempre da riferirsi a schizofrenia? 2)e' possibile che con le cure adeguate questi pensieri spariscano per non tornare mai piu' o sono sintomi cronici che devono essere trattati finche' campo?

vi ringrazio e vi saluto cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
1) i suoi "sintomi paranoidei" e i sintomi di tipo persecutorio non sono sempre da riferirsi a schizofrenia 2) direi che è un problema da tenere d' occhio, al momento non si possono fare previsioni, ma direi che non vedo elementi per ritenere che l' ipotesi più probabile sia quella di una cronicizzazione. Anzi.
Dr Giovanni Portuesi

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Gentile Dottore,la ringrazio della risposta.Il mio curante ha ventilato l'ipotesi dell'assunzione di litio,io ho molta paura di questo farmaco per gli effetti collaterali renali