Utente 452XXX
Salve a tutti...sono un ragazzo di praticamente 22 anni nato in Calabria,cresciuto a Reggio Emilia e che vive a Roma.
È veramente lunga da spiegare, e L,ho spiegata anche nel mio precedente consulto,ma per farla breve,la mia vita e la mia personalità è come divisibile in due fasi della mia vita...una splendida, bellissima, con le difficoltà normali di un ragazzo, ma con un infanzia e adolescenza splendida, senza problemi, piena di passioni, di cose nuove, una famiglia bellissima, mille cose nuove da fare...e una depressa,ansiosa, senza un giorno felice, col cervello bloccato al passato, senza più provare una emozione, perdendo il rispetto e la stima di tutti i miei amici e della mia famiglia,senza opinioni, con una voce e espressioni che non sono più le mie, senza più interessi e passioni, nel quale il giorno si scambia con la notte, non esistono orari, non so più cosa succede nel mondo,dico e penso cose che prima non provavo ecc., vivo con l’ansia perenne e il senso di nausea e vomuto(mai provata prima di quel maledetto 22/12/16)
Non so se ne vale la pena raccontare tutto quello che mi è successo, ma dico solo che al termine della mia prima vita, il 22 dicembre 2016, io piangevo da quanto fosse bella, da quanto mi amassi io e amassi il mio carattere, da quanto non avessi voluto cambiare niente non solo nella mia vita, ma nel mondo pure...ero fuori sede nella città che amavo, studiavo ciò che amavo con le persone che amavo, lavoravo con la macchina per mantenermi le spese e non pesare sulla mia famiglia, ero solare, aperto, ridevo da quando mi svegliavo a quando andavo a dormire...
Improvvisamente,dall’8 gennaio 2017 TUTTO mi è sembrato senza senso, dalla morte di baumann (teorico della società liquida) a juve Bologna di quella sera...e io ho iniziato a non capire perché mi sentissi così, ad avere questa ansia della mia vita, a provare invidia(MAI provata) verso gli altri perché avevano ancora le loro passioni mentre io non più...
Non ascoltai più musica, non ho più visto film, non ho più seguito una lezione fino a quando ho beccato la mia coinquilina con cui avevo un rapporto fortissimo e della quale mi innamorai a letto col mio migliore amico che conoscevo da sempre e compagno di stanza a Roma...lì me ne andai di casa, poi presi una nuova casa nel 2017/18 ma non ricordò assolutamente nulla di quello che è successo...,perdo le cose, i ricordi vecchi mi sembrano di un altra persona e non miei, non posso pensare a come ho buttato la vita perfetta che tutti gli altri dicevano che io avevo, e io sapevo di averla perché me la ero creata io, perché prima veramente mi sentivo il mondo in mano, volevo fare qualcosa e la facevo, vivevo con in empatia straordinaria verso tutto, ma soprattutto con dei valori e degli insegnamenti datimi dalla mia famiglia che mi facevano sentire invincibile.
È possibile sia un disturbo borderline sorto improvvisamente?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
E' possibile che abbia qualche disturbo psichiatrico che non ha riferito non in trattamento? oppure che non abbia ancora ricevuto una diagnosi specifica per i suoi disturbi ed un trattamento conseguente?


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 452XXX

In che senso un disturbo psichiatrico che non ho riferito non in trattamento?
La diagnosi io sono andato dallo psichiatra a maggio 2017 nel mio momento peggiore, e mi ha diagnosticato una depressione endoreattova per L’evento traumatico del tradimento(io stavo male da 3 mesi, come non mi sono mai sentito in vita mia) e in più mi ha visto solo 3 volte in un anno e mezzo...quindi ho smesso e sto pensando a chi rivolgermi magari n privato.

[#3] dopo  
Utente 452XXX

Nessuno riesce ad aiutarmi?

[#4] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
in realtà descrive una serie di eventi che sono indipendenti dalla sola possibilità di avere una depressione reattiva.

Pare che abbia dei fenomeni di pensiero non chiaramente lineari e per questo andrebbero inquadrati meglio.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#5] dopo  
Utente 452XXX

Assolutamente...mi sono sentito improvvisamente distante da tutte le mie passioni, le mie conoscenze, i miei affetti,il mio passato...
L’ho sentito subito, un ansia che non mi permetteva di parlare, e mi faceva stare malissimo...
E non solo non seguire più film e musica e calcio e politica, ma non ricordarsi nemmeno più le cose che sapevi prima, forse perché mi faceva male ricordarlo...
Vivere pensando alla mia vita fino al 22 dicembre 2016 per un anno e mezzo, non provare più gioia ed emozioni da un anno e mezzo, non provare più gusto per mangiare, divertirsi, ballare, bere, giocare a calcio, le ragazze, il gioco d’azzardo, l’economia...
Io lo so che non è una depressione, perché quando il mio migliore amico mi diceva sei un Comunista io provavo nostalgia di come mi sentivo prima, pieno di valori, quando guardavo i murales per strada, prima mi sentivo capito, provavo emozioni, poi solo ansia e nostalgia delle sensazioni di prima, e vuoto.
Secondo lei cosa può essere?

[#6] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Secondo me deve rifare la visita psichiatrica
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it