Utente 510XXX
salve,
in parole povere, è da 3 giorni che ho una paura pazzesca che un mio ex amico vuole uccidermi.
non riesco a non pensarci, sto pensando di cambiare identità e scappare da casa senza dire niente a nessuno su dove andrò,
purtroppo non ho abbastanza soldi e non posso permettermelo.
quindi sono costretto a stare a casa dove colui sa dove abito e io non riesco piu a vivere, lo so che non cè nessuna certezza,
ma io non riesco a non pensarci sono propio convinto che vuole ammazzarmi, ho paura che anche se vado via cambio nome e tutto lui mi troverà comunque .è talmente una brutta persona e pazza( fa uso di droghe) che io sono terrorizzato anche se fisicamente lo riempio di botte,
io ho propio paura che lui mi ammazzi che mi venga con una pistola e mi spari in testa oppure che mi accoltelli alla gola senza che io me ne accorga. potrei raccontare molti episodi che sono successi dove mi ha dimostrato di essere pazzo, mi odia a morte, e dato che è un cocainomane cronico io ho troppa paura che quando vorrà suicidarsi (operchè ha una vita di merda e piena di problemi) verrà prima ad uccidere me. cosa devo fare? potrei dire altre 100 cose, ma intanto vorrei sapere cosa ne pensate di ciò.
grazie in anticipo, spero mi rispondiate al piu presto perchè io sto impazzendo.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

E come mai visto che lo conosce già da tempo, in questi tre giorni si è sviluppata questa paura così "urgente" ?
C'è qualche fattore suo che può aver scatenato questo pensiero ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 510XXX

se lo scrivo qui, lui potrebbe capire che sono io. è quasi impossibile che entri a vedere, ma io preferisco che anche quel 0,1% di possibilità non ci sia.
posso scriverli esattamente solo cosa è successo, in privato, e poi continuiamo la discussione qui?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No. Io mi farei comunque controllare per chiarire meglio la natura di questo disturbo, che sembra un dubbio estremo, però va appunto verificato faccia a faccia con una persona a cui Lei riferisca bene le circostanze, il racconto di come ha sviluppato questo pensiero etc.
Lei fa uso di qualche sostanza che può aver innescato pensieri di questo tipo, come cannabis, cocaina ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it