Utente 518XXX
Buona sera ,io devo aiutare mia moglie, penso che il termine paranoica sia quello più esatto per il suo comportamento , tutti la criticano sul suo modo di condurre la famiglia ,lei e casalinga ed io non ho nulla da lamentarmi sul suo modo di condurre la casa,un semplice ciao ciao detto anche da un estraneo scatena in lei non so quale reazione ," ecco quello è venuto a Sapere che oggi non ho cucinato bene" anche se poi la fatto bene il pranzo , incolpando parenti miei e suoi di andare spatolando sul suo modo di cucinare . Per strada fa delle smorfie a persone che potrebbero essere potenziali criticatori ,anche alla presenza dei miei due figli di 13 e 15 anni ,i quali si vergogna del comportamento della loro madre ,quando le propongo di andare da uno specialista rifiuta categoricamente affermando che non a bisogno di schizza cervelli , Aiuto come posso convincerla a chiedere Aiuto sono disperato credetemi ,quando ne parliamo a casa va in escandescenze imprecando ,non la riconosco più .........

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

In effetti quel che racconta è compatibile con quest'ipotesi. La persona che delira non è consapevole di tale delirio, per cui ovviamente non accetta di farsi visitare per quel motivo, se mai per altro, cioè perché è stressata, perché non dorme, perché gli altri la fanno arrabbiare etc.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 518XXX

Grazie per avermi ascoltato ,in effetti lei si alza prestissimo per cucinare e fare sentire al cucinato che cucina ,alle 5 del mattino tutti i giorni ,ormai non vuole essere nemeno invitata a pranzo da sua madre .