Utente 522XXX
Egregi dottori,

vorrei la vostra opinione sull'argomento in oggetto. Molte persone bipolari ricordano infanzie difficili, sono false memorie o la conseguenza della familiarità di questi disturbi? Intendo che vivere con una persona depressa o bipolare non è sempre facile.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Cerco di rispondere a questo quesito molto complesso,
Lei parla di Disturbo Bipolare, ma le risposte possono essere diverse se ci riferisce a una fase di eccitamento, a una di depressione o a una interfase libera da sintomi.
I ricordi a cui le fa riferimento sono di regola autentici, però la tonalità affettiva dominante al momento in cui vengono rievocati ne può modificare, ed anche di molto, l'interpretazione e l'attribuzione alle categorie, per esempio, buono/cattivo o bello/brutto.
Capita peraltro spesso, quando si raccoglie l'anamnesi di un paziente che soffre di disturbo dell'umore, che talune situazioni o avvenimenti familiari siano stati obiettivamente negativi, sia perchè a loro volta gli altri componenti del nucleo familiare avevano problemi psichici o di personalità, sia perchè è più facile che nella storia del depresso vi siano state situazioni traumatiche anche non dovute alla patologia dei familiari.
Capisco che la risposta può non essere chiara, ma il suo quesito era complesso.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 522XXX

In realtà è stato molto chiaro. Mi permetto di farle un altro paio di domande, consapevole che l'argomento è complesso.

Ho letto che nei disturbi bipolari ad esordio precoce o con sintomi psicotici spesso ci sono problemi di memoria. Possono esserci confabulazioni come nella demenza? Che lei sappia, una volta stabilizzato l'umore, si recupera qualcosa in quest'ambito?

Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Problemi di memoria, o addirittura stati confusionali o pre-confusionali si possono verificare i certi quadri di eccitamento acutissimo, così come in certe forme depressive gravi con ideazione delirante.
Aggiungo che talune forme depressive o maniacali dell'anziano o molto anziano possono evolvere in demenza. Con l'eccezione di quest'ultimo caso, in tutti gli altri con la normalizzazione dell'umore si normalizzano tutte le funzioni cognitive. Possono però residuare lacune amnestiche relative
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 522XXX

Grazie per la risposta chiara ed esaustiva.