Utente 521XXX
Soffro di depressione sono in cura con litio e 600mg di quetiapina.son 23 giorni che lo alzata ma sto veramente male.non o avuto neppure un cenno di miglioramento.una neurologa mi a detto che per chi già prende questo farmaco i tempi dovrebbero accorciare i un pochino.e possibile che dopo 13giorni continuo a stare male?ora sono a 800mg rp.e o paura di scivolate sempre più in basso.e non so più che fare

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Lei non sta facendo una cura per la depressione, ma per il Disturbo Bipolare. Spieghi brevemente la sua storia clinica.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 521XXX

Si professore o cominciato con ansia fortissima e crisi di panico.son passato dal daparox al Prozac.dal Tofranil. Abilify.pii gabapentin .tegredol e depaking. E brupopione.ricoverato a Lucca sembravano aver messo le cose a posto invece il giorno dopo il rientro punto e a capo. La diagnosi se non erro e depressione maggiore bipolare tipo 2.avevo la depressione nervosa sa se può chiamare.cambiato psiche ma dato quetiapina che sembrava andava benino associato a lamictal. Ma non stavo un granché finché non abbiamo aggiunto il litio che ora è a 1500mg.litiemia 0.71 o ricominciato a vivere.ora sembra che il crollo e stato dato da 15giorni di cortisone per pronchite.volevo anche chiederle visto che sto male quanto ci mette di solito da quetiapina a fare effetto?sono 13fiorni ma non vedo un minimo cenno di miglioramento e il rivotril fa quel che fa.grazie anticipatsmente

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Quindi ora lei si trova in una fase depressiva di un Disturbo Bipolare II. L'episodio è esordito dopo una cura con cortisonici, come spesso avviene. Confermo che né il litio né la quetiapina,specie a questo dosaggio, possono essere considerati antidepressivi. Probabilmente lo specialista che la segue non si sente di aggiungere un antidepressivo perchè teme un viraggio in eccitamento, oppure sta aggiustando le dosi degli stabilizzatori in attesa di inserire l'antidepressivo.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 521XXX

Salve dottor carbonetti. Credo sia così.a dicembre mi è stata diagnosticata la distimia. Al colloquio a detto aggiungiamo denibam 25mg se fra 7giorni nessun risultato lo togliamo e saliamo a 800mg di quetiapina. Ieri lo sentito e dice attendiamo ancora un Po.tra l'altro dei vari disturbi se non ricordo male cera disturbo ciclotimico umore. Qualche anno fa ero stato male come ora è alzando la quetiapina.ero andato a posto soprattutto con aggiunta di litio per me miracoloso..forse lo psiche non vuole caricarmi troppo. O magari reputa che 13giorni di quetiapina non siano sufficienti a dire aggiungiamo un altro farmaco.cosa faccio?? Tengo duro ancora qualche giorno poi vedrò.avevo pensato di rifare qualche ciclo di psicoterapia cognitivo comportamentale che in passato mi a aiutato. Dice che con i dosaggi che prendo non sono considerati antidepressivi. Perché sono pochi mg o siamo oltre???Grazie professore

[#5] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
La comorbidità tra Disturbo Bipolare II e Distimia è un po' ardua da sostenere. La Distimia è una forma di lieve depressione cronica. In caso di questa comorbidità vi sarebbero episodi di depressione maggiore e di eccitamento non grave su un fondo di continua lieve depressione. In altre parole non vi sarebbero fasi libere da sintomatologia. Lei si ritrova in questo quadro?
La quetiapina potrebbe avere un certo effetto antidepressivo a dosi medio-basse, specie nella formulazione a rilascio prolungato.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-