Utente 379XXX
Buongiorno salve sono un ragazzo di 33 anni da qualche anno soffro di ansia e attacchi di panico.Vado a periodi più o meno intensi,soffro di ipocondria e poi mi agito anche se il problema reale non esiste ma praticamente me lo invento e mi metto paura di quel potenziale problema creato. Soffro di gastrite. Da circa sei mesi sono in cura da una psicologa dove in parte sono riuscito a risolvere i miei problemi ma in un momento di vita un pò stressante (mia moglie deve subire un operazione) non dico tutti i giorni ma spesso mi prendono questi attacchi e mi sento un pò sottotono,diciamo me la faccio (passatemi il termine) prendere a male da solo senza motivo e mi chiudo in me stesso pensando che non c'è futuro che sto invecchiando che mi posso ammalare o cose del genere o un piccolo dolore fisico lo associo a una brutta malattia e sinceramente non voglio più vivere con questo "peso" perenne sullo stomaco e sempre sul chi va là e mi sto impegnando molto per riuscirci frequentando la psicologa e assumendo il Neurapass Forte due volte al giorno.
Volevo chiedere è il caso che invece vadi da uno psichiatra e inizi una terapia farmacologica vera e proprio o continuare su questa strada e riuscirò a risolvere il problema?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Sarebbe meglio che si faccia visitare da uno psichiatra.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 379XXX

Lei crede che abbia bisogno di farmaci o posso uscire anche senza?

[#3] dopo  
Utente 379XXX

Lei crede che abbia bisogno di farmaci o posso uscirne da questa situazione anche senza?