Utente 539XXX
Buongiorno, ho una serie di sintomi,alcuni mi perseguitano da quando ero bambina, altri li ho acquisiti con il tempo e altri erano in quiescenza e ora stanno venendo fuori piu potenti di prima.
Sin da piccola alcuni rumori mi infastidivano cosi tanto da farmi sembrare, come diceva mia madre, posseduta dal diavolo: Rumori che le persone fanno quando mangiano tanto da non poter mangiare vicino a mio padre,se qualcuno russa andavo fuori di testa, Oggi questi rumori e tanti altri come fischi, Il cane che si lecca, qualcuno che parla ad alta voce, rumore dello strofinare dei piedi e scroccare le dita, insomma questi rumori mi,provocano rabbia e addirittura dolore alle ossa, un fastidio anzi,dolore a livello fisico, mi vieni da piangere dal nervoso addirittura.
Inoltre sin da piccola odiavo il tocco, odio salutate con i baci perché per me è come stare in trappola, una violazione. Poi per me lo studio è stato problematico poiché dovevo schematizzare tutto, siccome ho studiato all'estero fino al liceo e le prove erano scritte, potevo usare i miei schemi senza problemi, invece in Italia ho fatto gli studi universitari ed è stato un disastro perché le prove orali mi hanno mandato in tilt, siccome sono molto timida e ho difficoltà a relazionarmi e a esprimermi verbalmente, e non sono brava a memorizzare molti esami mnemonici sono stati disastrosi, discorso diverso per quelli analitici o scritti.
Con il lavoro essendo autonoma ed essendo quasi sempre sola lo gestisci bene.
Oggi questi sintomi stanno peggiorando, non riesco a sentirmi in presenza di molte persone, ho sempre ansia e una sensazione di soffocamento, i rumori già elencati mi provocano dolore, e se devo cambiare la mia routine, ad esempio per risolvere un problema, soprattutto in mattinata poiché ho un programma ben specifico per tutti i giorni sento,una rabbia esagerata.
Sin da bambina ero particolare e solitaria, amavo giocare da sola o con amici immaginari, la cosa era migliorata nell'adolescenza anche se non ero a mio agio con tutti, e ora sta peggiorando, vorrei non vedere nessuno,o quasi, non ci gioco più con amici immaginari ma ho un rapporto speciale con mio gatto, e sono una persona adulta anche se molto fantasiosa come quando ero bimba, come dicono i miei amici, ho il mio mondo, però mi sento male, sono piena di ansie come se intrappolata, vorrei sapere se esiste una malattia che comprenda tutti questo sintomi. Sono andata da una psicologa, per carità un'ottima persona però troppo solare ed ha la mania di abbracciarmi cosa che mi rende nervosa,e poi non vedo miglioramenti anzi!

[#1]  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
lei descrive una condizione complessa che è insorta nella prima infanzia; sarebbe utile, volendo approfondire e se da tutto questo ne deriva una sofferenza o disagio che le impedisce di svolgere una vita quotidiana soddisfacente, una visita psichiatrica per escludere anche la presenza di un disturbo pervasivo dello sviluppo iniziato nell'infanzia,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 539XXX

Grazie Dottore, questo tipo di valutazione può essere fatta da un medico dell'ASL o dovrei contattare un centro specifico?

[#3]  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Da un medico specialista in Psichiatria presso il Centro di Salute Mentale del sua zona o un professionista privato, che abbia esperienza possibilmente,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta