Utente
Buonasera, sono un ragazzo di 22 anni, e sono stato in passato con lo psichiatra quando mio padre ebbe un infarto e io avevo avuto attacchi di panico e sono stato in cura con l en.

Qualche mese fa mio padre ebbe un arresto cardiaco e da lì ho iniziato a soffrire di ansia ma era qualcosa di gestibile, ad agosto precisamente il 13 agosto ho fatto uso di hashish e da lì non mi capisco più ho spesso attacchi di panico, ansia perenne, ipocondria, e derealizzazione e depersonalizzazione mi sento molto scoraggiato che questa situazione persiste.

Premetto che sono un ragazzo che è sempre stato ansioso e che passa quasi tutte le giornate in casa, ho degli amici e avevo una ragazza che per questa situazione in cui sto ho deciso di lasciarla perché non riuscivo ad avere un rapporto sereno.

Da tre mesi sono in cura con uno psicologo ma sembra che non ci sia metodo di uscita da questi pensieri negativi e ossessivi.

Grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

In altre parole non ha mai fatto una cura specifica per questo disturbo, solo ansiolitici. La diagnosi fatta qual'è stata ? Panico ?... altro ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Sono tornato a settembre dalla psichiatra e mi aveva prescritto 4 gocce di Serenase la sera che poi in seguito abbiamo deciso di toglierlo e ridurre le gocce di delorazepam a 6.
La diagnosi è stata ansiosa-depressiva