Utente 516XXX
Buonasera, ho scelto di passare da xanax classico a xanax rilascio prolungato.
È’ semplicemente una scelta di comodità per non prendere le 3 dosi giornaliere spesso anche durante il lavoro.


Sto prendendo xanax ormai da più di un anno (purtroppo so che e’ sbagliato e andrebbe valutata un’ altra terapia).
Prendo 0.5 X 3 mattina, pomeriggio, sera.
Quindi 1.5 mg suddivisi nell’ arco della giornata e devo dire che tutto sommato va abbastanza bene.
Sono passato dopo circa 1 anno da 1mg a 1, 5mg perché ho notato che non faceva più L’ effetto di prima.


Adesso per il passaggio a RP in accordo con il mio medico abbiamo pensato alla soluzione di passare al 2mg, unica pasticca la mattina per cercare di coprire le 24h.
Così riesco ad essere coperto a lavoro e riesco anche a portarmela per tutta la giornata.


Naturalmente come avrete notato abbiamo alzato nuovamente di 0.5 perché non fanno dosaggi da 1.5 per il RP, inoltre la dottoressa mi ha detto che non conviene scendere a 1Mg rilascio prolungato se già prendo 1.5Mg avendo ancora qualche piccolo attacco di ansia o di panico (raramente)

La mia domanda è’, ho deciso di iniziare da domani mattina.
Quindi dal 15 così almeno da poter fare la terapia per 30 giorni con la scatola acquistata oggi.
Avrò dei problemi per il passaggio da uno all’ altro?
Come sarà strutturato il rilascio?
Avete dei consigli da darmi?


Inoltre io essendo un ragazzo capita che magari bevo qualche birra, magari prima con la dose giornaliera lo facevo 3/4 ore dopo averla presa.
Ad oggi prendendo quella della mattina (9:30) la sera potrò comunque continuare con le mie abitudini?
So che è’ sempre meglio evitare ma non sono uno che esagera, insomma la solita birra in compagnia o magari un paio di bicchieri di vino a cena.


Se qualcuno di voi mi riesce a dare qualche consiglio su come muovermi per il passaggio da uno all’ altro e soprattutto sul fatto di aver alzato nuovamente il dosaggio ve ne sarei grato.
Domani dovrei iniziare, sto approfittando della quarantena per eventuali effetti collaterali.
Avrei voluto integrare anche antidepressivi anche in questo periodo di stop dal lavoro, ma purtroppo non ho trovato psichiatri che sono operativi al momento se non per casi urgentissimi.


Vi ringrazio anticipatamente.
Un saluto.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

E dovremmo credere che questo passaggio lo fa su indicazione del medico, dopo di che domanda se è giusto, se va bene l'aumento, se "avrebbe dei problemi nel passaggio dall'uno all'altro".
Quindi con il medico avete ragionato teoricamente su questo passaggio, con tanto di aggiustamento dose, orario etc. e poi viene a chiedere se "avrebbe problemi".?

Sull'alcol, secondo lei è mai possibile chiedere quanto si può bere essendo genericamente sconsigliato ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 516XXX

È’ scontato dottor Pacini che io abbia già pattuito tutto con il mio medico di base, avendo già una ricetta in mano e già il farmaco comperato oggi in farmacia. Le devo allegare la ricetta oppure riesce a darmi una mano, magari una mano, magari un consiglio medico senza fare ironia o chissà quale pensiero?

Ho fatto queste domande perché è’ semplicemente il mio medico di base e non uno psichiatra che mi ha segnato lo xanax. Non abbiamo avuto modo di parlare o di confrontarci chissà quanto. Mi ha semplicemente consigliato di alzare la dose a 2mg per comodita visto che non fanno pasticche da 1.5 Mg e mi ha consigliato di prenderlo la mattina per cercare di coprire le 24 ore.

Per quanto riguarda L’ alcool, so bene che è’
Generalmente sconsigliato, come già scritto in precedenza, ma non vorrei che il RP possa agire diversamente e quindi crearmi problemi seri anche con un paio di birre o Con 2 bicchieri di vino. Tutto qui.

La ringrazio comunque per il suo non consulto, spero che il prossimo sia più utile. Un saluto

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, visto che è scontato, pone domande totalmente inutili in buonissima fede.
Speriamo che il prossimo consulto non sia di questo tipo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it