Utente
Salve dottori.
Chiedo scusa in anticipo se userò parole inappropriate al linguaggio medico ma cercherò di essere piu chiaro possibile.
Ho 28 anni e da circa 4 soffro di DOC con particolari ossessioni riguardanti il controllo delle naturali attività del corpo (respirare, deglutire, sbattere le palpebre, il battito cardiaco sono le piu comuni).
Inoltre sono ipocondriaco verso le malattie incurabili.
Questi disturbi mi hanno procurato insonnia saltuaria e una forte ansia che è sfociata nell'ultimo mese in una dispnea di origine ansiosa (ho fatto ogni sorta di controllo per escludere cause organiche) e diversi attacchi di panico, soprattutto quando esco di casa.
Nonché un aggravarsi del DOC rivolto alla respirazione, e dell'ipocondria con delle vere e proprie compulsioni irrefrenabili di passare ore su internet a leggere ogni tipo di male che potrebbe affliggermi.
Il medico di base mi ha prescritto Xanax 0,50 da prendere "al bisogno".
Volendo avere un quadro piu chiaro del trattamento mi sono rivolto ad uno psichiatra che mi ha invitato ad assumere mezza pasticca del suddetto Xanax prima di coricarmi per conciliare il sonno e diminuire l'ansia e Sertralina 0,50 da assumere al mattino per il DOC.
Lo Xanax ha sortito immediamaente l'effetto desiderato e dalla prima assunzione (che è avvenuta una settimana fa) mi ha dato una sonnolenza tale da dover dormire immediatamente, anche volendo restare sveglio magari a leggere a letto.
Il punto è questo: da ieri, in modo del tutto improvviso, ha smesso il suo effetto sedativo e sono insonne da due notti.
Il farmaco continua a reprimere l'ansia e sono molto rilassato ma totalmente incapace a dormire.
Non ho nemmeno sonno e se per caso inizio ad avvertirne e a divagare con la mente ho come un sussulto e torno vigile.
Da qui la mia natura ipocondriaca mi ha spinto a ricercare su internet (so che non dovrei ma è una compulsione irrefrenabile) dove ho scovato una malattia chiamata Insonnia Fatale Familiare che in rari casi puo essere sporadica e quindi non ereditaria e che appunto si caratterizza con insonnia farmacoresistente e che è incurabile.
Ora sono terrorizzato di averla e questo peggiora tutti i miei altri disturbi... Mi chiedevo, quindi, se questa mia insonnia che fino a pochi giorni fa era sparita e che improvvisamente non si risolve con lo Xanax possa avere altere cause meno gravi (e rare).
Mi tranquillizzerebbe molto saperlo.
Geazie in anticipo e perdonate la mia paura (spero) irrazionale.
Aggiungo qualche ulteriore dettaglio sul tipo di insonnia che mi affligge. Me ne sto a letto sdraiato, ad ascoltare il mio respiro o altre sensazioni emanate dal mio corpo per ore e ore senza prender sonno. Non riesco a svuotare la mente e pensare a niente che non siano i miei disturbi, il tutto però in modo distaccato e senza quella sensazione ansiogena che avrei altriementi senza l'effetto dello Xanax.

[#1]  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Lei mi sembra soffrire in modo grave di una forma di DOC. L'alprazolam, come tutte le bdz offre un aiuto limitato nella sofferenza di questi pazienti. La cosa più probabile è che lei si sia abituato all 'effetto ipnotico e non dorme solo perché è spinto ad autosservarsi.
La cosa più saggia mi sembra iniziare una terapia per il DOC stesso. Dal punto di vista farmacologico la prima scelta ricade su farmaci SSRI ( come la sertralina) a dosaggi crescenti e piccole dosi di antipsicotici in qualche caso.
Dr Giovanni Portuesi

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Lo Xanax non è un farmaco ipnoinducente e quindi naturalmente ciò che dava come effetto è svanito in poco tempo.

La terapia va rivista sia per trattare l’Insonnia nel lungo termine sia per trattare il disturbo di base che attualmente non è ancora rientrato pertanto i dosaggi vanno rivisti.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#3] dopo  
Utente
Grazie mille per le risposte. Gia solo scrivere dei miei problemi durante la notte (erano circa le 5 quando ho inviato il messaggio) mi ha rilassato al punto che mi sono addormentato poco dopo e ho dormito fino alle 1.15 (orari sballati certo, ma l'importante era riposare). Tra due settimane inizierò la terapia cognitivo comportametale presso uno psicoterapeuta dietro consiglio dello psichiatra.
Grazie ancora.

[#4] dopo  
Utente
Salve dottori. Volevo aggiornarvi sulla situazione della mia insonnia che stanotte è stata terribile e "strana"... Mi spiego meglio. Sono andato a letto stanchissimo (a causa di mancanza di sonno pregressa), ho iniziato subito a sentire gli occhi pesanti e la mente che si libera. Poi piu niente, l'addormentamento non è arrivato. La cosa particolare è che non mi è successo come tante altre volte in passato in cui mi risveglio improvvisamente da questo stato di pre sonno. Semplicemente vi permango, con la mente che divaga su cose assurde e oniriche ma senza andare alla fase successiva di addormentamento. Talvolta addirittura mi rendo conto, uscendo da questo limbo, che mentre ciò avviene ho un occhio semichiuso. Questo è avvenuto per tutta la notte. Infine mi sono addormentato alle 11.30 senza ricordo alcuno e svegliato dopo circa 3 ore ancora piu stanco. Avete mai sentito parlare di un insonnia simile? Sono molto preoccupato. Anzi terrorizzato. Non mangio quasi niente, ho un perenne senso di lieve nausea simile ai morsi della fame ma che persiste anche se mangio qualcosa. Pensate che ansia e depressione, da sole, possano causare i sintomi di questa insonnia che per me è del tutto sconosciuta?
Grazie in anticipo