x

x

Pensieri negativi e ipocondria

Buongiorno,

vi scrivo perché continuo a lamentare pensieri negativi su malattie e infezioni.

Questi pensieri bloccano le mie attività quotidiane e mi fanno star male durante il giorno creandomi ansia.

Per questo scrivo a voi perché vorrei discuterne con degli specialisti.
Sono già seguito da uno psichiatra e ne ho già parlato.


Leggendo su internet ho letto che tutte le infezioni possono causare setticemia o sepsi.

Io ho paura che se prendessi un'infezione,
la mia insonnia o la mancanza di sonno potrebbero portarmi a quelle complicanze.

Ho paura anche di prendere l'antibiotico per paura di una resistenza e di conseguenza avere una setticemia, magari la mancanza di sonno e stato di ansia potrebbero non farmi dormire indebolendomi e portarmi a quelle complicanze.

Ora dormo, ma se prendessi un'antibiotico per un'infezione e non dormirei allora potrebbe verificarsi una sepsi o una resistenza.

Pe questo non vivo più e ho paura di quelle complicanze e delle resistenze da antibiotico.


La mia paura potrebbe essere anche irrazionale ma non so come uscirne e disperatamente in cerca di rassicurazioni scrivo qua.

Ringrazio molto per la vostra attenzione.
[#1]
Dr. Mario Savino Psichiatra 1,3k 75 11
Cosa. le ha detto il suo Psichiatra a proposito?

Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#2]
Dr.ssa Daniela Sabbadini Psichiatra, Psicoterapeuta 59 3
Buonasera!
Visto che ne ha già parlato al suo psichiatra suppongo sia già in terapia psicofarmacologica per i sintomi ansiosi, è corretto?
Il suo psichiatra la segue anche in psicoterapia o state seguendo solo la via farmacologica?
Penso sarebbe un bene integrare i due percorsi (terapia farmacologica + psicoterapia), per ottenere il massimo del beneficio in tempi più brevi.

Cordialmente

Dr.ssa Daniela Sabbadini
Brescia
https://www.instagram.com/invites/contact/?i=p2gu45dhtetu&utm_content=koct5ds

[#3]
dopo
Utente
Utente
.......
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 874 56
La teoria per cui fare una cosa su due fronti scaturisce da pregiudizi sia dello psichiatra che suoi.


Sta partendo male per iniziare a curarsi.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#5]
Dr. Mario Savino Psichiatra 1,3k 75 11
E come dice il suo curante non morirà di setticemia

Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#6]
Dr.ssa Daniela Sabbadini Psichiatra, Psicoterapeuta 59 3
Beh, se allora è ben seguito, si affidi al suo psichiatra in toto, senza cercare altri pareri/consulti/rassicurazioni.
Il fatto di avere sempre qualcuno a cui rivolgersi che la tranquillizzi su ogni aspetto ansioso in qualunque momento è controproducente per la terapia perchè la sintomatologia ansiosa si placa solo per un po', nel momento in cui viene rassicurato, per poi ripresentarsi su altri oggetti di pensiero.
Segua i tempi dettati dal suo psichiatra/psicoterapeuta, se si è creato un buon rapporto terapeutico, e per il resto cerchi di distrarsi nel momento in cui comincia a rimuginare.

Dr.ssa Daniela Sabbadini
Brescia
https://www.instagram.com/invites/contact/?i=p2gu45dhtetu&utm_content=koct5ds

[#7]
dopo
Utente
Utente
......
[#8]
Dr.ssa Daniela Sabbadini Psichiatra, Psicoterapeuta 59 3
Rilegga ciò che le ho appena scritto sul legame tra sintomatologia ansiosa e rassicurazioni.
Buona serata!

Dr.ssa Daniela Sabbadini
Brescia
https://www.instagram.com/invites/contact/?i=p2gu45dhtetu&utm_content=koct5ds

[#9]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 874 56
le rassicurazioni non sono elemento risolutivo poiché pospongono il problema che vive ora.

Richiede rassicurazione qui perché il suo psichiatra non è stato disponibile, in modo corretto.

Non serve avere rassicurazioni l'utilità delle terapie sta nel curarsi in modo scientificamente appropriato.


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#10]
dopo
Utente
Utente
...
[#11]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 874 56
La forza interiore non serve a nulla soprattutto perché il disturbo si esplicita a causa di una alterazione neurotrasmettitoriale specifica e ben nota dal punto di vista scientifico.

E' scettico per la malattia visto che si esprime anche per l'utilizzo di altri farmaci.

Se non vuole curarsi è libero di farlo ma deve sapere che potrà peggiorare e poi sarà più difficile curare i suoi disturbi.


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#12]
dopo
Utente
Utente
...
[#13]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 874 56

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio