Utente
Buonasera.

Da ieri sto assumendo una compressa da 10mg di cipralex e ho subito avvertito una sfilza di effetti indesiderati quali disturbi gastrointestinali come nausea inappetenza e diarrea, agitazione, qualche tremore, mal di testa.
Vi domando: come si distinguono i sintomi di una sindrome serotoninergica dagli effetti indesiderati di questa categoria di farmaci, considerato che sono praticamente gli stessi?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
E soprattutto come si distinguono dal noto primo peggioramento dei suoi sintomi, anch'esso sostanzialmente sulla stessa linea.
Stiamo parlando di situazioni di sovradosaggio, effetti
collaterali di una cura in corso, e effetti iniziali di una cura.
Il medico è appositamente lì per valutare se ci sia qualcosa di strano o meno rispetto al normale decorso, glielo riferisca.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
E quindi è difficile che quello che sto sentendo dopo l’assunzione di due compresse da 10mg di cipralex siano i sintomi di una sindrome serotoninergica? L’ansia mi rende poco lucida e non nego che cerco rassicurazioni che dal mio medico di base - che è colui che mi ha consigliato la cura - non arrivano. Lo annoio con le mie mille paranoie. Come biasimarlo.
Dunque grazie della Sua attenzione

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le rassicurazioni sono peggiorative, giustificano in qualche modo la preoccupazione. Se si concentra sulle eventualità peggiori partendo da due o tre sintomi mediante un "suo" sospetto, che non è un ragionamento medico, non è che possa andare oltre il "può essere", "potrebbe essere". Infatti non è che il medico fa diagnosi o prenda decisioni solo perché "non può essere altrimenti".
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"