x

x

Soffro di disturbo schizoide incluse comorbilità

salve ringrazio anticipatamente chiunque mi risponderà.
mi è stata diagnosticata la presenza di disturbo schizoide con doc, in più disturbo bipolare / disturbo borderline di personalità dal momento che si possono anche avere più di un disturbo di personalità e il mio psichiatra mi ha detto che in effetti se si presentano i sintomi e i criteri diagnostici per due disturbi di personalità si devono ricevere le due diagnosi.
la terapia è la segente: -prozac 20 milligrammi tre compresse la mattina (una compresse per i primi cinque giorni, due per gli altri cinque e poi dosaggio completo) -risperdal 2 milligrammi (dosaggio che probabilmente sarà aumentato in base al prossimo controllo a 3 milligrammi) una compressa la mattina -depakin chrono 300 mg una compressa la mattina, una dopo pranzo e una dopo cena.
da controllare tra due settimane al controllo il dosaggio del valproato.
lo psichiatra mi ha spiegato l'utilità della terapia e il fatto che soprattutto per il doc non posso di certo vivere tutta la vita con le ossessioni che si aggravano di anno in anno.
il prozac è proprio per il doc, il depakin per i sintomi correlati al disturbo borderline / bipolare ancora da definire.
non mi è chiara però l'utilità del risperidone...potrebbe essere correlata alla diagnosi di disturbo schizoide?
mi è stato diagnosticato perchè a partire più o meno dall'età adolescenziale ho cominciato ad isolarmi a livello sociale, a provare grande timidezza e comunque ho smesso di frequentare i miei amici di infanzia, soprattutto ho anche fatto in modo che i miei amici si allontanassero da me.
come se avessi pian piano perso l'interesse di stare con gli altri e di relazionarmi con gli altri.
non appena mi trovavo in una conversazione non vedevo l'ora che finisse perchè temevo potesse succedere qualcosa che mi facesse perdere l'amicizia con questa determinata persona.
tutti i miei amici dell'infanzia e della pre-adolescenza si meravigliarono di questo mio cambiamento, così come anche i miei parenti che cominciarono a vedermi molto chiuso.
smisi di partecipare alle discussioni di famiglia della domenica.
cominciai appunto ad allontanarmi da tutti i miei amici e a fare in modo che questi si allontanassero a loro volta da me.
i miei genitori cercarono di convincermi ad andare da uno psicologo, io acconsentì ma non lo ritenevo per nulla necessario perchè per me non era un problema.
dopo circa due anni di psicoterapia di tipo psico-analitico decisi di smettere.
solo negli ultimi anni ho cominciato a soffrire per questo mio isolamento ed è questo il motivo per cui decisi di rivolgermi ad un medico.
diagnosi: disturbo schizoide con doc (il doc è esordito verso i 9-10 anni quindi qualche anno prima dell'esordio dei sintomi del d.
schizoide).

vorrei chiedervi chiarimenti circa il risperdal...in che modo mi aiuterebbe per il disturbo schizoide?
può permettermi di guarire?
inoltre se è possibile vi chiedo gentilmente delle informazioni e dei chiarimenti riguardo questo disturbo.
grazie.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.8k 927 271
Quel che racconta ricorda il doc, anche per quanto riguarda i motivi della chiusura della vita sociale. Il risperidone comunque è un farmaco antibipolare, quindi sarebbe normale.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie per la velocissima risposta...per quanto riguarda il risperidone in effetti il medico mi aveva detto che poteva essere utile per i sintomi borderline e quindi dello spettro bipolare, però per quelli è mirato più che altro il depakin chrono. mentre forse il risperidone è per il d. schizoide. potrebbe effettivamente essere questo il mio disturbo?

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto