Scalaggio farmaco antidepressivo(fluoxetina)

Gentili dottori, seguivo, e seguo tuttora una terapia antidepressiva, che in virtù del miglioramento delle mie condizioni (merito anche della psicoterapia) ho deciso di ridurre in accordo con la specialista.
Prima dell'inizio dello scalaggio prendevo dose piena (20mg), attualmente prendo 15mg da due settimane, e malgrado la minima riduzione del farmaco percepisco in questi giorni una certa angoscia e ansia.
Ho chiesto alla mia psichiatra e mi ha riferito che con una così bassa riduzione del farmaco è praticamente impossibile sentire qualcosa, e dunque di monitorare la cosa.
Alla luce di questo chiedo a voi se possa essere possibile sperimentare degli effetti collaterali già ora o se ritenete che non siano collegati in nessun modo (come crede la specialista da cui sono in terapia). Cordiali saluti!
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Forse non intende effetti collaterali, intende effetti da riduzione. Sì, non è plausibile che si veda una vera e propria differenza per una riduzione di 5 mg e dopo pochi giorni.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini