Finalità comunità terapeutica doppia diagnosi

Buonasera vi scrivo perché stanno progettando per me una comunità terapeutica a doppia diagnosi.
io sono bipolare e ho avuto problemi alcol correlati e benzodiazepine.
sono già stata in un set.
t dove si viveva un po' come in comunità ma non è che ne ho trovato tutto sto giovamento soprattutto all'uscita.
è utile?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.5k 1k 63
Dipende dalla progettualità stabilita dai suoi curanti e dalla sua propensione a fare cambiamenti sostanziali per migliorare.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
Grazie dottore.è normale che in quasi quattro mesi non abbiano ancora individuato la struttura.tutto ciò sta creando me dubbi e calo della motivazione
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44k 998 248
Cosa rende necessario un ambiente protetto ? Non riesce a seguire le cure fuori ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#4]
Utente
Utente
Dott.pacini io sinceramente non lo so.non utilizzo alcool da un anno prendo regolarmente l'antabuse.tranne qualche scivolata sulle benzodiazepine io mi sono comportata correttamente.prendo regolarmente tutta la terapia.il problema principale non è la dipendenza ma l'ansia e la depressione.si sono fissati su questa strada e tra l'altro si stanno dilungando talmente tanto che la mia situazione peggiora
[#5]
Utente
Utente
Ma la comunità terapeutica ha qualche effetto su ansia e depressione?
[#6]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44k 998 248
Cosa vuol dire ansia e depressione ? Lei ha una diagnosi di disturbo bipolare e disturbo da uso di benzodiazepine.
La comunità è stata indicata per fare quale tipo di trattamento, e rivolto a cosa di queste due componenti ?
Si tratta di un luogo in cui soggiornare e praticare alcuni trattamenti, di solito quando è un problema gestirli fuori.
[#7]
Utente
Utente
Diciamo che dopo la disintossicazione sono entrata in una fase ansiosa depressiva che è il mio problema principale.credevo che la comunità fosse incentrata nel curare questi malesseri perché sinceramente io non faccio alcuna fatica a stare lontana dalle sostanze.mi stanno mettendo una confusione in testa e allungando talmente i tempi tenendomi sulle spine
[#8]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44k 998 248
Il suo problema principale è indicato dalla diagnosi, la fase attuale sarà anche quella, ma di preciso rispetto alle cure che si potrebbero fare in altri ambienti, questo posto che cosa propone. Lei è sulle spine perché non sa quando si libera il posto, ma il tipo di intervento in cosa dovrebbe consistere ? Ovvero, è sulle spine al pensiero che non vede l'ora di iniziare qualcosa: cosa ?
Il fatto che riesca a stare lontano dalle sostanze direi di no, ha una diagnosi di uso patologico di benzodiazepine...
Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto