Doc bipolare

Buongiorno mia sorella soffriva di Disturbo Ossessivo Compulsivo e Disturbo Bipolare Nas.

È sempre stata in cura da più di 15 anni con anafranil 50 mg, fluvoxamina 300 mg e acido valproico 500 mg.

Nell'ultimo anno la terapia consisteva in anafranil 50 mg, fluvoxamina 300 mg deniban 50 mg, poi deniban è stato tolto.

A fine ottobre le è stato prescritto in aggiunta zolpidem 10 mg/sera.

A inizi dicembre abbiamo notato cambi della personalità, aggressività, rabbia, opposizione, sudorazione, pensiero confuso e molto negativo (espresso un pensiero di ideazione suicidaria),
è stata rivista dallo specialista per controllo, e le è stata ridotta anafranil da 50 mg a 25 mg.

Si sono verificati episodi deliranti acuti con allucinazioni visive (immagini molto brutte), sonore, senso di persecuzione che sono culminate in un atto suicidario improvviso ed impulsivo.
Non ha mai sofferto di depressione.

Nel 2004 in cura con anafranil e zoloft aveva avuto un episodio singolo delirante con allucinazioni.
È possibile che l'uso di zolpidem 10 mg cob fluvoxamina 300 mg abbia indotto una psicosi (oltretutto favorita dall'uso di anafranil)?
Oppure è il disturbo bipolare che è virato in mania (a inizi dicembre)?
Nel secondo caso si può verificare un periodo così lungo prima del delirio vero e proprio?
Può la mancanza di un antipsicotico essere stata fondamentale?

Deniban, l'ultimo antipsicotico assunto nel 2019-2020, è però per la distimia...la mia impressione è che lo psichiatra (che l'ha sempre avuta in cura) si sia concentrata sul DOC e non più sul disturbo bipolare (probabilmente perché l'episodio maniacale era stato isolato, nel 2004) ma vorrei sapere se i farmaci che prendeva nell'ultimo periodo possono essere stati determinanti nello sviluppo di una psicosi e dell'ideazione suicidaria.

Mia sorella era una persona molto mite, non ha mai manifestato nella sua vita sbalzi d'umore nè pensieri depressivi pesanti, perciò sono ancora più affranta.
Vi ringrazio anticipatamente per il riscontro che vorrete fornirmi.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio