Ansia? depressione? o conti in sospeso con il passato?

Buona sera Dottori vi scrivo perché non so come fare... Vi spiego in breve... Sono una ragazza che ha avuto un adolescenza un po' così così, genitori fantastici non mi hanno mai fatto mancare niente... Però ho avuto dei problemi adolescenziali con mio zio... Che penso sia stata la causa scatenante della mia "ansia" e un periodo da anoressica... Ho superato il periodo adolescenziale con i miei amici a 4 zampe e la Psicologa e ad oggi sono una persona molto socievole e solare... Molte persone vorrebbero sempre starmi vicino perché li metto di buon umore... E me ne rendo conto che piace anche a me... Ma spesso quando sono da sola... Mi isolo è come se mi sentissi un peso enorme, che gli altri mi abbiano costruito un qualcosa che io non sono... Cioè in realtà io quando sono sola non mi riconosco nemmeno io... Mi sento triste, fragile sensibile... Mentre agli occhi degli altri non vorrei mai che qualcuno mi vedesse cosi non esiste! e mi rifugio nei miei cani... Devo forse la mia vita a loro... In passato ho fatto un percorso terapeutico ma ad oggi non esiste che io vada da uno psicologo non saprei spiegare il motivo alle persone e mi sentirei una fallita... E non so il perché... Poi sono fidanzata è un ragazzo fantastico e mi piace tantissimo uscire con gli amici ma appena mi capita di uscire (perché lavoriamo sempre) sto male perché il mio fidanzato beve con loro si diverte ed io non riesco a divertirmi... Penso o dio bevono si ubriacano poi litigano... Ma in realtà avranno bevuto poco... E mi faccio tanti tanti film mentali... Ma le persone che sono con me non se ne accorgono... E poi ritorno a casa e invece di passare una bella giornata ho contato i bicchieri di vino del mio fidanzato... Poi se non esco e faccio e vedo sempre le stesse persone cioè la famiglia di male in peggio... Allora la domanda è...
Il fatto di stare a casa mi fa sentire oppressa se esco da sola con lui ho paura che si annoi... (cerco sempre nuove cose da fare) se usciamo in comitiva mi sento male perché ho paura che lui esageri ed io devo fare la sua babysitter... In generale la gente mi vede come se io non avessi pensieri...perché?
Dove è il problema?
Nell adolescenza?
Cosa ho trascurato perché mi sento così... Mi piace quella che sono solare e divertente... Ma perché quando sono sola ho un vuoto continuo e mi manca l'aria... Che posso fare per liberarmi da questo peso?
Vorrei che gli altri si prendessero cura di me ma poi se mi stanno troppo addosso vorrei solo stare sola e mi arrabbio?
Cosa posso fare?
Scusate se mi sono dilungata e se sono molto confusa ma è proprio come mi sento ora... GRAZIE DI VERO CUORE A CHI POTRÀ AIUTARMI
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 33,8k 826 50
La condizione può trovare un inquadramento attraverso una visita specialistica per capire quali eventuali percorsi seguire.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore... Ma ho già fatto un percorso terapeutico in passato ... E anche se so che sarebbe decisamente meglio effettuare la vista specialistica, attualmente non posso.... Ma capisco che non ci si può aiutare una persona online, sopratutto in questo campo... Ma sembrerà strano ho scritto perché qui sarei un anonima, non saprei nemmeno cosa dire in terapia...(tempo fa mi aiutarono i disegni) ora per la mia età credo che bisogna per forza parlare.... Per questo cercavo un consiglio qui iniziale... Ma capisco e vi ringrazio lo stesso...

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa