Utente 107XXX
Egregi dottori, vi pongo una questione che mi sta mettendo molta paura. Ho sofferto di attacchi di panico e lieve depressione, ho preso Zoloft 100 mg e poi 50 per un lungo periodo. Ho migliorato molto quel lato (ansioso), ho acquisito indipendenza e faccio cose senza alcun problema. Mi si è installata però una percezione straniata della realtà, un senso di vanità e inutilità delle cose (mai compiuto e mai pensato gesti autolesionistici o suicidi, comunque), domande esistenziali continue e ridondanti, senso di estraniamento continuo. Il mio dottore mi ha detto di passare da Zoloft a Cipralex 10 mg, prendendo per un paio di settimane Cipralex 10 mg al mattino e Zoloft 50 mg alla sera. Vi sembra adeguata come formula? Non nascondo che mi inquieta e mi lascia un po' basito il dover prendere due antidepressivi al giorno, seppur per un periodo limitato, temendo un accumularsi di effetti collaterali (che con Zoloft non ho mai provato) e un rintontimento generale. Cosa ne pensate? Credete sia adeguato caricarmi così di medicine adesso che sto meglio? Come si fa il passaggiod a un SSRI ad un altro? quanto tempo deve passare, si possono prendere contemporaneamente?
Scusate le domande martellanti, confido nella vostra comprensione.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

il suo dottore e' uno psichiatra?
Il motivo del cambiamento a cosa e' dovuto?
Perché pone a noi il quesito temporale, le ha spiegato e scritto cosa deve fare?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non vedo il razionale di un'associazione del genere piuttosto che non semplicemente (ipotesi) la terapia al dosaggio precedente che le aveva dato benessere stabile.
I sintomi che lei riferisce sembrano di tipo ossessivo, quindi sensibili allo zoloft e anche al cipralex (meno nella mia esperienza) da soli, a dose efficace. Associare due antidepressivi a dose bassa è un procedimento poco chiaro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 107XXX

Sì, il mio medico è psichiatra-psicoterapeuta. Il motivo del cambiamento è dovuto ad una modifica della terapia, poichè il dottore mi ha detto che Cipralex è più indicato in depressioni con forte ansia, mentre Zoloft è più indicato per gli attacchi di panico. Sull'associazione di due antidepressivi: risulta nociva? Posso andare incontro a reazioni avverse, strane, associando due farmaci della stessa categoria? Già ho sollevato questi dubbi al mio curante, che mi ha detto di non preoccuparmi; l'idea di dover prendere due farmaci similari comunque non mi convince molto (anche se ha detto che la manterrà così per due settimane e poi toglieremo lo Zoloft e lasceremo il Cipralex). Un'altra questione: ho sempre preso Zoloft la sera, posso prenderlo al mattino? Come devo fare per prenderlo al mattino, devo saltare la dose serale e prenderlo il mattino seguente?

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Quindi se non ho capito male i due antidepressivi saranno associati in questo modo e Zoloft non verra' sostituito da Cipralex.

Non ci siamo proprio. E' un passaggio proprio inutile.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Utente 107XXX

No dottor Ruggiero, forse mi sono spiegato male: per questo periodo li prenderò insieme e poi smetterò lo Zoloft e prenderò solo Cipralex. Per quanto riguarda il prenderlo al mattino, posso? Come faccio a passare dalla sera al mattino?
Vi ringrazio per le risposte.

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
deve chiedere al suo psichiatra se può spostarlo.

comunque non ha senso titolarlo in questo modo.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non c'è alcuna ragione di questa fase di combinazione dei due farmaci. Non è vero che zoloft è più adatto per una cosa e cipralex per un'altra, queste sono opinioni personali del medico, che rispettiamo ma non sono un criterio comprensibile di per sé.
Se le dosi restano inefficaci è inutile un passaggio da una dose efficace di una cosa ad una inefficace di un'altra. Potrebbe anche essere il farmaco più miracoloso del mondo, ma a dose bassa non funzionerà.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it