Ansia e rapporti interpersonali

Salve, sono una donna di 30 anni, di bella presenza, e di istruzione medio alta. Il problema (non so se lo è davvero) che mi affligge è che, perlomeno a detta del mio fidanzato e di altre persone a me vicine, con il linguaggio del corpo tradisco nervosismo ed ansia, ed esse mi invitano all'autocontrollo o mi chiedono cosa c'è che non va. Gamba che si muove sotto il tavolo, mani che si sfregano, toccarsi il bracciale: io non me ne rendo conto, e non credo nemmeno possa costituire un problema per me e per gli altri. Altre volte, invece, effettivamente mi sento in ansia..ciò accade ad esempio nelle uscite col mio fidanzato o quando vediamo i nostri amici...ho una partecipazione emotiva tale che talvolta ho anche una scarica adrenalinica di brividi, e la cosa infastidisce ad esempio il mio fidanzato, o mi fa apparire strana ai suoi occhi. Ciò accade con più frequenza se so che dobbiamo raggiungere un posto lontano con la macchina, o trattenerci molto... è chiaro che se potessi starei in un posto tranquillo senza "sbattermi" e magari reagisco così. Anche perchè, essendo molto sottopeso, ed essendo la mia principale prerogativa mettere massa, mi stresso a pensare che lunghi viaggi o lunghe uscite comportino un sacco di dispendio energetico..sarebbe meglio un caffè al volo e via! Ora mi chiedo..queste circostanze sono tratti caratteriali o un problema? Nel secondo caso, cosa dovrei fare? Yoga? o semplicemente farmi accettare per come sono? grazie....
[#1]
Dr. Alessio Sandalo Psicologo, Psicoterapeuta 50 1 8
Gentile utente,
se questi sintomi di ansia la bloccano nelle sue attività, possono essere il segnale di un disagio serio.
Il suo desiderio di essere accettata dagli altri si deve misurare con una emotività espressamente incontenibile....
Ma lei si piace?
Cordiali saluti.

Dr. Alessio Sandalo
Psicologo a None - Nichelino - Torino
http://www.alessiosandalo.it

[#2]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Gentile Utente,

ci aveva scritto anche l'anno scorso per questioni molto simili.
Vedo che la situazione non è cambiata affatto.
Avevamo ipotizzato insieme anche il fatto che l'autostima bassa potesse renderla così permeabile di fronte alle critiche o ciò che gli altri pensano di Lei.

Se Lei si sente costantemente sotto osservazione da parte degli altri, mi pare ovvio ritrovarsi poi in una condizione d'ansia, non crede?



Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#3]
dopo
Utente
Utente
grazie per avermi risposto!

x dott. sandalo: dal mio punto di vista, non credo che questa emotività mi blocchi, diciamo che connota il mio comportamento...e, sottolineo, non sempre. Accade a volte, e "prima" di incontrare gli amici (che tra l'altro mi sono molto simpatici, non è gente che non accetto), che invece di avere una parvenza tranquilla magari mi andrebbe di fumare una sigaretta (non lo faccio), o tamburello con le dita... certo non ho la pacatezza di un monaco tibetano, ma è vero anche che non ho comportamenti inconsulti... quindi non so nemmeno definire io se sia un problema...nel corso della della srata sto bene e mi diverto...mi "innervosisco" in questo senso solo laddove le persone mi prospettino lunghe passeggiate o cose stancanti...perchè per il mio fisico (e quindi per come potrei apparire), meno faccio più mi aiuterebbe a mettere peso e a raggiungere la forma fisica a cui punto.

x dott.pileci: conosco tante ragazze che, seppur piacenti, come me si fanno un sacco di problemi di autostima, ed altre che, non proprio boccioli di rosa, hanno una sicurezza da far paura. Perchè? Me lo chiedo anche io..non so la risposta!

Non so se possiate consigliarmi un metodo per "cambiare" stato d'animo..una frase positiva da ripetermi..una soluzione di questo tipo...grazie ancora!
[#4]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
"Non so se possiate consigliarmi un metodo per "cambiare" stato d'animo..una frase positiva da ripetermi..una soluzione di questo tipo...grazie ancora! "

Gentile Utente,

sicuramente non tramite una mail! Non conoscendoLa e non potendo parlare con Lei personalmente, come potrebbe essere possibile?
Inoltre non è certo attraverso la ripetizione di frasi "magiche" che si ottengono cambiamenti di questo tipo, come Lei potrà immaginare.

"conosco tante ragazze che, seppur piacenti, come me si fanno un sacco di problemi di autostima, ed altre che, non proprio boccioli di rosa, hanno una sicurezza da far paura. Perchè?"

Perchè l'autostima non dipende, come Le avevo già scritto in passato, nè dalla bellezza fisica, nè dalla ricchezza, nè dal lavoro che svolgiamo, ecc...
Ci sono donne molto belle che hanno la rappresentazione mentale di se stesse come fragili e insicure e si comportano (inevitabilmente) di conseguenza. Ci sono donne che possono apparire bruttine ma che hanno carattere.
Sono molte le ragioni, potremmo stare qui a parlarne per parecchio tempo: l'educazione ricevuta, l'eleaborazione personale delle informazioni e dei fallimenti, ecc...

Per modificare questa condizione è opportuno rivolgersi a uno psicologo di persona.
Lei è molto restia. Come mai?

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test