Problema di coppia

Buongiorno a tutti, sono nuova e devo ancora capire un po' come funziona il sito!
Mi rivolgo a voi per far chiarezza su un problema sorto nella mia storia d' amore.
Inizio col raccontare la storia del mio ragazzo.
Un anno fa viene lasciato dalla sua ragazza con cui è stato insieme tre anni; lui le aveva chiesto di sposarlo, ma poi lei (è stata anche mia amica è lei che ci ha fatto conoscere) tradisce il mio ragazzo e si mette insieme a quello che reputava il suo migliore amico perchè provava forti sentimenti per questo ragazzo che è sempre stato presente comunque all' interno della coppia.
Arriva maggio/giugno, iniziamo a sentirci, lui aveva chiesto il mio numero, a me non interessava perchè anche io ero stata lasciata da poco dal moroso.
Però continuiamo a sentirci; un giorno ci vediamo perchè mi aveva preso un pensierino al mare.. Inizia un po' ad adularmi.
A giugno si intensificano le uscite, ci troviamo bene insieme, io ancora non sono però molto interessata, lui invece sembrava fosse già abbastanza preso!
Passa qualche mese ed ad agosto decidiamo di provare a stare insieme (lui non si è ripreso dalla delusione) ma ci proviamo.
Lui molto carino, dolce, premuroso con me; mi riempie di baci e pensierini; è una persona splendida, umile.. Stiamo molto bene assieme, siamo sereni, nessun litigio troppo importante!
Anche l' intesa sessuale è soddisfacente, c'è passione, coinvolgimento e tanto altro ed io sento di amarlo..
A settembre siamo stati un week end al mare e anche lì lo abbiamo passato benissimo, la prima notte insieme è stata bellissima..Durante la notte sentivo che mi abbracciava, mi baciava, mi teneva la mano..
Mi vuole tanto bene e ci tiene a me, dice di essere felice e sta bene con me.
Passo dei bei momenti con lui, li passiamo..dal mangiare lo zucchero filato al guardar le nuvole e vederci qualche buffa forma alle carezze, gli abbracci, l' affetto.
Sono in cura con degli psicofarmaci a causa di una depressione; glielo dico, gli parlo del mio passato i problemi in famiglia e lui mi dice che ora ci sarà lui, mi starà vicino.
Ci vediamo solo nel week end (sabato e domenica) perchè io faccio le serali a scuola e finisco tardi e lui torna a casa sempre stanco morto da lavoro e si addormenta presto; quindi un giorno, una domenica era già tardi e lui non si era fatto ancora sentire, dicendomi poi che si era addormentato, io mi arrabbio perchè già ci vediamo poco, se poi lui non fa nulla per vedersi neanche nel week end allora.. Gli scrivo arrabbiata che poteva far comunque qualcosa per vederci, se voleva che ci vedessimo, puntare una sveglia, stare fuori di più, visto che la domenica non ceniamo mai assieme ma lui torna a casa.. Dice che gli dispiace ma per ora è questo il tempo che mi può dedicare.
Da qui inizia la crisi..
Un' altra sera saltata a causa di un imprevisto mi fa nuovamente arrabbiare, tanto, perchè era la sera in cui facevamo 6 mesi.. Allora io il giorno dopo gli chiedo di verderci per parlare, all'inizio aveva detto di no..Poi lo convinco e ci vediamo.. Lui mi dice che ha bisogno di tempo per capire se può provare gli stessi sentimenti che provo io, soffre ancora per la sua storia, ma dice che comunque vuole restarmi vicino, nel dirmi queste cose mi ha preso le mani e me le stringeva forte, mi diceva che non mi avrebbe lasciato, che non erano solo parole! Io piangevo a dirotto.. Lui non sapeva cosa dirmi per conosolarmi, solo che aveva bisogno di tempo e se avrei aspettato che si chiarisse le idee, i suoi sentimenti.. In quel momento gli ho detto di si, perchè ne vale la pena!
Ed ora..Si fa sentire poco ed è da due settimane che non ci vediamo, anche perchè son stata malata.. Oggi lo sento ma anche questo week end dice che non se la sente di vedermi.. Ci rimango male, ma come, dici che non vuoi lasciarmi, quindi stiamo ancora insieme e mi eviti in ogni modo? non è stare insieme così!
Mi ha detto che forse viene da me per un pomeriggio domani e che poi cena a casa..
Aiutatemi per favore a capire come mi devo comportare, perchè non so se arrabbiarmi, capirlo, essere fredda nei suoi confronti o stargli vicino, è successo tutto così all' improvviso..Non capisco il suo comportamento! Non sta bene lui, lo so.. Dice di non dormire la notte, di aver dolori allo stomaco.
Non vuole soffrire e non vuole farmi soffrire, mi vuole bene ma ora questa è la situazione.
Non voglio perdere anche lui, è importante, è speciale, ha il carattere perfetto per me e credo di essere anche io giusta per lui, ma è bloccato nel suo passato.. Ha amato molto questa ragazza ed ora non sa se riuscirà ad amare me.. Sono a pezzi, ho paura, tanta paura di perdere questa bellissima persona.
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Ragazza,
ci sarebbero tanti punti da analizzare e bene.

Che cura sta facendo per la sua depressione?
La farmacoterapia, è affiancata da una psicoterapia?

In questo caso , potrebbe discuterne con la sua terapeuta.
Il passato del suo ragzzo, sembra ancora essere un problema per lui, forse non ne ha preso le dovute distanze e non riesce ad amare ancora, ma da quì sono solo ipotesi, sarebbe il caso di dialogare con lui senza censure, strategie , ansie

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara Utente,

mi sembra che il suo ragazzo sia stato da subito piuttosto sincero nel dirle che non aveva ancora superato l'abbandono subito prima del matrimonio, e che l'intento era quello di "provare" a stare assieme.
Anche adesso mi sembra che non le stia nascondendo nulla, ma che si apra e le dica quello che sente: il fatto che sia confuso è plausibile e forse significa che in questi mesi si era illuso di aver dimenticato tutto, ma che così non è.

Eviterei di pianificare a tavolino strategie per manipolarlo, ma apprezzerei invece il fatto che non sta inventando scuse, nè sta facendo finta di niente.
Gli parli e gli chieda cosa vuole, accettando eventualmente che possa desiderare una pausa di riflessione, se è quello di cui sente di aver bisogno.

Inoltre, a scanso di equivoci, eviterei anche di farlo sentire in colpa per tenerlo legato, perchè non sarà dicendogli che ha dei problemi nè piangendo e disperandosi che lo aiuterà a fare chiarezza o a dimenticare la sua ex.

Le suggerisco infine vivamente di non limitarsi ai soli psicofarmaci per combattere la depressione, ma di effettuare anche una psicoterapia, perchè la sua depressione può avere una radice relazionale e influenzarla nella gestione dei rapporti più significativi come lo è quello con il suo ragazzo, rendendola poco serena e poco padrona di sè.

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie della sua gentile risposta Dottoressa Randone.
Sto assumendo degli antidepressivi da circa due anni, ma sono in diminuzione perchè negli ultimi mesi mi sentivo meglio e poi non sono molto per questi farmaci!
Sono stata in psicoterapia per diversi anni, ancora prima di cadere in depressione, poi è subentrata anche la psichiatra con i farmaci, ma ora non sto facendo più nessun tipo di terapia.
Credo che il fatto del mio ragazzo sia che.. Non abbia elaborato bene l' abbandono della ex ed ora.. Non sa cosa fare per me, i suoi sentimenti son confusi, mi vuole solo bene, che è già tanto, ma ultimamente mi sta evitando è cambiato, da che ci sentivamo tutto il giorno, ora mi chiama sporadicamente massimo una volta al dì. Le attenzioni sono sfumate.
Diverse volte ho provato a parlarne, mi risponde solo che ha bisogno di questo tempo, non vuol vedermi; ma come si fa ad affrontare la questione se scappa? Come fa a capire i sentimenti per me se non mi vede e non mi sente? Ho paura solo che così facendo si allontani sempre di più, fino a quando si dimenticherà del tutto di me.. Sono abbattuta.
La mia depressione non è forte, ma spesso mi è capitato di pensare al suicidio.
Con lui non manifesto nessun sintomo di depressione, perchè mi fa star bene, ma ora, sentirlo così lontano, l' alimenta ed io sono qui con le mani in mano pensando a cosa fare! Perchè questa volta non voglio farmi scivolare dalle mani questo amore.
Ho già sofferto tanto per amore, mi meriterei un po' di serenità e stava già accadendo diamine! Percè si deve sempre rovinare tutto, non capisco.
[#4]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Cara Ragazza,
un amore\uomo\compagno di vita, se pur importante, non dovrebbe rappresentare un antidepressivo....anche perchè lo investirebbe di tantissimo altro dal reale significato, oltre che correrebbe il rischio di appesantire il rapporto.

Si curi e prenda cura di se stessa, solo dopo, ad equilibrio avvenuto e ritrovato, potrà occuparsi anche dei suoi disagi ed ambivalenze, certo non può insegnargli ad amare lei...
Se ne sente il bisogno, ricontatti la sua terapeuta, anche soltanto per qualche colloquio, potrebbe aiutarla a dipanare la matassa emozionale in cui verte
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie anche a lei Dottoressa Massaro..
Sto facendo di tutto per riprendermi da questa depressione, ma ogni volta mi butta giù qualcosa e io torno a essere depressa.
Vedrò di provvedere a tornare a fare psicoterapia, ma ora il peso che sento è più forte di tutto. Vorrei abbracciarlo, baciarlo e non credo che questa mia depressione abbia determinato un problema per lui, perchè sono sempre stata tranquilla!
Vorrei stargli vicino, ma poi quando vedo che mi respinge vorrei dirgliene di tutti i colori!
Fin dall' inizio lui mi aveva detto che voleva un rapporto di amicizia, ma poi per me ha sentito di provare qualcosa in più.
Anche io sono confusa, anche io..
[#6]
dopo
Utente
Utente
So che non può essere tutta la mia felicità, lo so.. Ma ho poche cose ora per essere felice..
Non ho un lavoro perchè sto "studiando" e questo mi demoralizza parecchio, ho poche amicizie, e la famiglia è sempre un problema dopo l' altro.
Gli ho sempre lasciato spazi a lui, non sono mai stata possessiva, pesante o fastidiosa.. Ed anche ora, non sono lì ad accanirmi come una pazza contro di lui, fortunatamente un po' di dignità ce l' ho!
Ho 27 anni, ho voglia di stabilirmi, farmi la mia famiglia, cosa c'è di male in questo!
Sembra che tutto debba essere sempre così difficile.
[#7]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

dove c'è confusione è sempre il momento di non prendere nessuna decisione nell'immediato ma di capire meglio che cosa sta succedendo.
Le chiede: "Aiutatemi per favore a capire come mi devo comportare, perchè non so se arrabbiarmi, capirlo, essere fredda nei suoi confronti o stargli vicino, è successo tutto così all' improvviso..Non capisco il suo comportamento!"

Forse dovrebbe partire da se stessa e capire che cosa desidera Lei. E poi, benchè abbia trovato che questo ragazzo sia perfetto per Lei, capire se davvero, in termini concreti e quotidiani, questo ragazzo possa essere "perfetto".

Vorrei però anche farLa riflettere sugli episodi in cui ha reagito con rabbia perchè il Suo ragazzo non poteva incontrarLa: qui sarebbe il caso di comprendere bene quella sequenza e soprattutto quei significati per Lei importanti e al tempo stesso problematici (di abbandono? di rifiuto?), che con il farmaco comunque non si potranno intercettare...

Forse tornare a fare dei colloqui psicologici non è una cattiva idea.
Che tipo di terapia aveva fatto nel passato?

Questo articolo potrebbe tornarLe utile:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1583-depressione-patologia-o-poca-forza-di-volonta.html

Un cordiale saluto,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#8]
dopo
Utente
Utente
Non c'entra la mia depressione con lui..Il fatto è di aver trovato solamente poco corretto che abbia tolto del tempo per noi, quando già ne abbiamo poco! Chi è che non ha paura di perdere la persona che si ama, solo un insensibile!
Questo ragazzo per me, si, è perfetto a livello caratteriale, sessuale e quant' altro.. Se non usciva fuori questa crisi avremmo continuato a essere sereni come lo siamo stati in questi mesi.
Io non mi sento di aver colpa per quello che sta succedendo; all' inizio della storia non intendevo minimamente iniziare un qualcosa con lui è stato lui a sedurmi, adularmi a cercarmi sempre di più, ed ora è lui a essere in crisi!
Per quanto io possa essere stata carina e dolce in questi mesi, ora mi sta quasi ignorando! E non so davvero spiegarmi tutto ciò.
Un giorno gli è tornato alla memoria un ricordo passato con lei e tilt totale!
Ha paura secondo me anche per il fatto che lui sa che io lo amo e lui ancora non sa quali sono i suoi sentimenti.

Ho fatto fino a poco tempo fa terapia con uno psicologo/psicoterapeuta, sono in cura da lui dal 2008/09 se non ricordo male; l' ho iniziata perchè avevo avuto una grossa delusione amorosa, la prima, la più dolorosa, una storia sbagliata dove c'è stata una convivenza; ma non è stato solo per quello.. In famiglia ho una madre con una malattia psichiatrica, da sempre praticamente, tutti noi ne abbiamo subito il malessere, il mancato affetto.
Poi sono passata anche io dalla psichiatra per la depressione, che mi ha fatto iniziare la terapia farmacologica, ho iniziato con poco ma non mi dava nessun risultato anzi..stavo male, così me l' ha aumentata e così ho potuto sorbirne i benefici;dopodichè passato il periodo "peggiore"ho iniziato, sempre sotto psichiatra a ridurre la terapia ed ora ce l' ho come l' avevo al principio, ma voglio smettere definitivamente!
Ho lavorato molto su me stessa, ho cercato in tutti i modi di migliorarmi, ma forse più di un tot non posso fare e se la persona che mi sta vicino mi amerà, mi accetterà per quello che sono, che alla fine, non sono una folle o che altro.. Non sono mai stata possessiva a tal punto con i mei partner, ero e sono solo innamorata.. E questa volta giuro che ci sarà un lieto fine!
[#9]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

il lieto fine (che Le auguro) non dipende solo da Lei però...
Se questo ragazzo adesso dimostra di essere preso da un'altra, a mio avviso sarebbe opportuno parlargli chiaramente e dirgli di prendersi tutto il tempo per l'altra dal momento che Lei merita di più: non ha molto senso infatti correre dietro a una persona che ha in testa un'altra donna, non crede?

Dal momento che parla di una storia di vita dolorosa, forse potrebbe parlare con lo psichiatra di questo Suo stile relazionale (nelle storie d'amore in particolare) in maniera tale da essere pronta in futuro a fronteggiare anche situazioni del genere: il fatto che questo ragazzo l'abbia corteggiata all'inizio non significa molto se poi non è in grado di darLe ciò di cui Lei ha bisogno e/o di prendere un impegno con Lei.

Un cordiale saluto,
[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie della sua risposta Dottoressa,
Ma la donna in questione è la sua ex che non può più esistere nella sua vita! Ha un nuovo compagno,convive con lui nella sua città, in un' altra regione!
E lui mi ha detto che non le interessa che torni, non le interessa più dopo il male che gli ha fatto, dopo che si è sentito dire che a lui non l' ha mai amato veramente.
Ora ci sono io, il tempo trascorso insieme è stato stupendo, ma a suo volere ha bisogno di un tempo per capire se potrà mai arrivare a provare i miei stessi sentimenti! Il suo è solo il dolore che gli è rimasto per la perdita di questa persona, i ricordi, ecc.. E dovrà accettarlo.
Io non ho nulla che non va, come tutti, voglio solo essere amata.. Non voglio essere vista come "quella malata" ho i miei sentimenti come tutti, i miei sono solo più forti! Sento di dover vivere per amare, di dare, certo anche di ricevere, fanno solo tanto male le mie emozioni, sono sempre forti.
Lui mi vuole tanto bene, piano piano si potrebbe ricostruire, ripartendo da capo, facendo le cose secondo un tempo, il giusto tempo..
[#11]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
"ma a suo volere ha bisogno di un tempo per capire se potrà mai arrivare a provare i miei stessi sentimenti! Il suo è solo il dolore che gli è rimasto per la perdita di questa persona, i ricordi, ecc.. E dovrà accettarlo."

Certamente, ma che non lo faccia a spese Sue!
Proprio perchè Lei non ha nulla che non va, ci mancherebbe, fare un passo indietro potrebbe essere una buona strategia per lasciare il tempo a quest'uomo per fare ordine, ma anche offrire uno spazio di riflessione a Lei.

Non è escluso che tale pausa possa fare bene ad entrambi.

Un cordiale saluto,
[#12]
dopo
Utente
Utente
Purtroppo non riesco a dormire e l' unica cosa che posso fare è scrivere, scrivere..
Vorrei tanto coronare il mio sogno.. Dopo tante ricerche fallite sento di aver trovato la persona che fa per me; ma cosa succede? Si crea un disagio o come lo si voglia chiamare.
Vorrei farvi analizzare le mie relazioni passate più importanti:
A 21 mi innamoro di questo ragazzo, ci conosciamo in chat; personalità profonda e molto carismatica, è una specie di musicista autodidatta,mi affascina, quindi ci incontriamo; lui vive in un' altra regione, 250 km ci separano, ma lui ogni due settimane viene a trovarmi nel week end.
Decidiamo dopo circa due mesi solamente di convivere, perchè la distanza ci faceva soffrire ogni volta; si trasferisce lui nella mia città.
Lui una persona abbastanza irascibile, poco paziente,ambiguo ma con gran senso dell' umorismo, brillante, cupo e solitario.
Io mi sento sempre poco coccolata, molti sono i litigi anche per questo.
Dopo qualche mese lui mi chiede di trasferirci nella sua città, dopo vari ripensamenti, molti dubbi, gli dico di si, non c'erano molte soluzioni, o così o addio..
Dopo pochi mesi mi ritrovo nella nuova città, io non lavoro, mi sento triste e sempre meno coccolata e desiderata, infatti lui non vuole più far l' amore con me.
Mi assento per un week end tornando dai mei, torno e credo di essere stata tradita; c'è la crisi, lui non vuole più star con me, piango, mi dispero e mi rimanda indietro come un pacco. Tempo due mesi circa mi dice che si sposerà con un' altra. Da quel momento sono caduta sempre più in basso, soffrendo per lui circa due anni.
Anno 2011, sempre attraverso il pc conosco quest' altro ragazzo, destino vuole: anche lui musicista!
Ci scriviamo per un po', passiamo alle chiamate, gli piaccio, mi piace e decidiamo di conoscerci di persona; anche lui di un' altra città, sta volta 200 km..
Personalità anche la sua brillante, profonda, permaloso, acido molte volte, ma la sua simpatia mi fa innamorare di lui; piccolo problema: ha un' altra ragazza che dice di avere in "sospeso" con cui non funziona, ma io scopro perchè non son scema che si vedono e si sentono lo stesso; soffro in silenzio per questa cosa; faccio solo io avanti e indietro per vederci; litighiamo spesso perchè lui vuole le cose troppo precise..
Va avanti così per un anno, dove ha una specie di relazione con me e continua quell' altra, molti sotterfugi insomma.. Io ne soffro.
Un giorno litighiamo per la centesima volta e mi dice di non voler continuare; un' altra volta sprofondata in basso.
Ora però abbiamo un rapporto di amicizia, ci si sente per scambiare solo due chiacchiere soprattutto in campo musicale.
Arriviamo alla storia attuale.
Come già scritto lo conosco poco dopo la separazione della ex, io non ero interessata perchè appunto pensavo ancora all' ultima storia pure io.
Lo scopro, lo conosco.. Personalità dolce, premurosa, sensibile e umile, difetto se possiamo così chiamarlo è molto attaccato alla famiglia,ingenuo, altruista.
Passionale, solare, simpatico e paziente, coccolone e mi dedica molte attenzioni.
Nonostante abbia amato tutte queste persone ho descritto l' attuale compagno come quello che rispecchia le mie necessità e bisogni, che riesce a incastrarsi col mio carattere, ovvero: Dolce, sensibile, abbastanza introverso, profondo, fragile, ingenuo, un po' egoista ed egocentrico, perchè voglio sempre molto attenzioni.
Ora che ho trovato questo tesoro di ragazzo non voglio che finisca tutto così!
Stasera sono entrata su fb e ho visto che sulla sua pagina c'era la foto di una mimosa che aveva regalato a una ragazza; attacco di gelosia!
Gli scrivo uno stupido messaggio dicendogli che ci dobbiamo vedere e in modo ironico gli ho poi scritto: uh! carina la mimosa che hai regalato a quella ragazza..
Lui mi ha risposto dicendomi che non l aveva regalata solo a lei, ma ad altre conoscenti dell' ufficio e le ha portate anche a casa.. Dopo un po' gli ho mandato le mie scuse ma non si è fatto più sentire; ne ho combinata un' altra delle mie..
Non sono mai stata tanto gelosa con lui, perchè non me ne dava motivo, ma ora, nella situazione fragile in cui siamo ho subito pensato al peggio, che stupida..
Spero riusciremo a parlare domani, anzi oggi.. Almeno per delineare la situazione e darci delle spiegazioni migliori.
Sono molto giù..
Grazie della vostra pazienza.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Oggi pomeriggio ci vedremo,verrà lui..
Stiamo male tutti e due..Lui dice che non riesce a dormire la notte,anche nonostante mi abbia detto, con una pastiglia per dormire.
Io..Sto dormendo poco, sto mangiando poco.. Non possiamo rimetterci con la salute!
Perchè vogliono farci soffrire così, a noi due che male non ne abbiamo fatto.. Non è giusto.. Rivoglio la serenità che avevamo, ce la meritiamo entrambi.
[#14]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Speriamo la possiate ritrovare, ma online non si puo ' fare altro, se non ascoltarla
[#15]
dopo
Utente
Utente
Fine dei giochi..
Mi ha detto che non si sente pronto ad avere una relazione, io non c'entro, io non ho nulla che non va, lui non sa più nulla.
Mi ha chiesto scusa mille volte oggi, mi ha detto di perdonarlo, non voleva che soffrissi così, non era sua intenzione, si è dato tutte le colpe del mondo.
Io piangevo come una disperata e lui era lì ad asciugare le mie lacrime, ad accarezzarmi, tenermi la mano, ad abbracciarmi forte e a baciarmi.
Ho sentito un paio di volte il suo pianto, siamo stati molto in silenzio.
Gli avevo chiesto di dirmi "ti lascio" e non ce l' ha fatta, gliel ho chiesto due volte, ma niente.. Mi ha detto che non vuole perdermi, che vuole sentirmi, sapere come sto, io non lo so.. Credo che per il momento sia meglio di no.
Lo vedevo molto abbattuto, non sapeva cosa dirmi; la sua ex gli ha distrutto il suo sogno ed ora dice di non averne più.
Mi chiedeva cosa poteva fare; mi ha detto che avrebbe voluto togliermi via il dolore che sto provando.
Gli ho solo detto: vorrei poterti dire che ti aspetto, ma devi essere libero di poterti innamorare di qualcun' altra.. e lui mi ha risposto che non è quello che vuole, di innamorarsi di un' altra. Già..
Mi abbracciava, mi dava tanti baci, anche sulle labbra, mi accarezzava la testa, ed io ero in preda al pianto e lui mi continuava a dire, mi dispiace, perdonami..
Voleva che gli dicessi che era uno strònzo, mi chiedeva se mi avesse deluso, ma non vuole che io sia arrabbiato con lui.
Vorrei che tutto questo fosse solo un incubo, non è possible che abbia perso la persona più bella che abbia mai conosciuto.. Lo amo.. Gliel' ho sussurrato all' orecchio.
Mi ha detto di chiamarlo se avessi avuto bisogno e quando gli ho chiesto l' ultimo abbraccio, lui mi ha risposto che non voleva che quello fosse l' ultimo abbraccio.
Cosa posso fare! Mi ha detto che non ha nessun diritto di chiedermi questo, ma non vuole perdermi.. Perchè ci siamo lasciati allora! Perchè non mi ama!
Sono stanca, per tutte le lacrime che ho versato.
Nel portafoglio ho una sua fototessera, prima di andarmene gliel' avevo ridata ma lui non ha voluto, ha voluto invece che continuassi a tenerla.
Io gli ho lasciato una mia poesia, affatto romantica, direi di dolore.

Lacrime, silenzio, buio.
Pensieri d' inutile follia che arrivano al cuore
D' autunno san le mie malinconie
Mangiando un frutto appassito
Mi chino, mi accascio
E son foglia caduta

Finendo con: un bacio dolce amore..

Ho sentito un sussulto dopo che l' aveva letta..
Gli ho lasciato questa poesia perchè è sempre rimasto colpito dall' ultima frase: " E son foglia caduta".
E son davvero foglia caduta..
[#16]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

sembra che questo ragazzo sia davvero ambiguo nella relazione e nella comunicazione con Lei... in altre parole La sta tenendo legata ugualmente con sottili strategie: "chiama se hai bisogno", "tieni la mia foto", ecc...

Ma Lei come sta? Non è infastidita da tutto ciò e dalla mancanza di una comunicazione chiara?

Non sarebbe più vantaggioso tagliare con questa persona, lasciare che il tempo faccia il suo lavoro (aiuta sempre ) e cercare un'altra persona cui voler bene?

Anche il Suo atteggiamento mi pare eccessivo: sta drammatizzando questo evento, ma esiste certamente un altro uomo che sarà pronto ad amarLa. Soltanto che Lei adesso non vuole vedere altro che questo ragazzo.

Così facendo rischia di accanirsi su una relazione che non funziona più e su un uomo che non vuole più stare con Lei pur essendo molto ambiguo, e di soffrire. Fa del male solo a se stessa.

Ci pensi.
Un cordiale saluto,
[#17]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa grazie..
Io non so più cosa pensare, davvero.. So solo che mi vuole bene, gli credo, ma non so onestamente cosa fare, io non gli ho dato sicurezza di nulla e so che non ha pronunciato tutte quelle parole per mancarmi di rispetto o altro.. So che innocuo e che vuole solo che io stia bene, non ci sono sotterfugi.
Ognuno si farà la sua vita, cosa posso fare!
Dottoressa, mi dispiace dirlo, ma non ho intenzione di aprire più il mio cuore a nessuno.. Lo dico perchè ora sto soffrendo? Anche.. Ma io davvero.. Ho perso fiducia in tutto.
Apprezzo la sua onestà, ma non posso far altro, e gliel' ho detto.
Non lo fa per tenermi "legata" mi vuole solo bene e si preoccupa, gli dispiace di avermi creato dolore. Non me la sento di condannarlo. E quando dico che è stato il ragazzo più corretto e sincero, non dico bugie.
Non mi sento ancora pronta a dirgli davvero addio.. Ma non mi va neanche di sentirlo.
[#18]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
"non ho intenzione di aprire più il mio cuore a nessuno.. Lo dico perchè ora sto soffrendo? Anche.. Ma io davvero.. Ho perso fiducia in tutto."

Questo è un errore e soltanto Lei ne pagherà le conseguenze.
D'altra parte è nella palestra della vita e queste cose possono capitare.

Il tempo potrà aiutarLa e vedere questo evento da una prospettiva diversa.

Le auguro di essere felice :)

Un cordiale saluto,
[#19]
dopo
Utente
Utente
Non voglio più soffrire per nessuno!
Le volte che mi sono innamorata alla fine mi hanno sempre distrutto..
Non è giusto anche questa volta, non ne posso più..
Non mi importa di essere esagerata, i miei sentimenti sono questi! Le mie emozioni sono così!
Voglio trovare solo pace..
[#20]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Il dolore è legittimo, ma sarebbe il caso che Lei capisse come mai innamorarsi (che è una cosa molto bella) Le causa solo sofferenza.
Che cosa accade quando s'innamora?

Forse capirlo bene potrebbe essere di grande aiuto per evitare lo stesso copione la prossima volta.

Saluti,
[#21]
dopo
Utente
Utente
Quando mi innamoro provo forti emozioni, ma a dir la verità le provo per qualsiasi cosa.. Io non lo so.. Io ci metto sempre tutta l' anima nelle relazioni, questa volta erano meritate, ma è andato storto lo stesso qualcosa..
Non è la paura di rimanere sola che mi fa essere così, mi sento proprio di donare tutta me stessa per la persona che mi è vicino. E' la mia natura!
Arriva qualcuno, me ne innamoro e poi..
Ho lavorato tanto per me stessa, io mi voglio bene! Ma puntualmente arriva qualcosa che rovina tutto.
In Signore anche questa volta ha voluto privarmi della felicità eppure non faccio nulla di male..
[#22]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

questi imprevisti -ribadisco- fanno parte della vita.
Non si tratta nè di una punizione nè di una colpa.

Se si vuole bene, faccia qualcosa per se stessa: ne parli con le amiche, che Le vogliono bene e possono aiutarLa a normalizzare la situazione.

Con il curante invece può intercettare il Suo stile relazionale e capire se questa fiducia che concede all'inizio è eccessiva.

Poi, se questa volta questo ragazzo meritava la Sua fiducia ma qualcosa è andato storto, non è colpa di nessuno. Son cose che succedono nella vita e che non possiamo controllare. Nessuno può controllare i sentimenti di un'altra persona, ma è meglio per Lei non avere al Suo fianco un ragazzo che non può darLe ciò che vuole, non trova?

Adesso per Lei magari sarà un po' dura elaborare l'accaduto e comprendo che non riesca a vedere nitidamente, ma una volta prese le distanze dal dolore, Le sarà più chiara tutta la situazione e potrà anche essere felice con un'altra persona.

Saluti,

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio