Utente 308XXX
buongiorno..ho 26 e sono fidanzata da 5 anni..il mio problema è che non ho mai voglia di fare l'amore con il mio ragazzo..all'inizio della nostra relazione andava tutto bene..non saprei dire quando sia iniziata questa cosa, forse un paio d'anni..lo faccio perchè a lui piace ma ne farei anche a meno..non è che provi dolore o fastidio, ma neanche piacere; è così, senza lode e senza infamia. Preferisco di gran lunga guardare un film abbracciati e poi farci qualche coccola, ad esempio. All'inizio pensavo fosse un effetto della pillola ma ora non la prendo più, uso l'anello e la situazione non è cambiata. Non ho mai subito abusi di alcun tipo. Ho avuto altri ragazzi prima di lui, ma lui è il primo con cui abbia avuto rapporti sessuali, e non sa di questo mio disagio..temo mi lascerebbe..che posso fare? e a cosa può essere dovuta questa cosa? Grazie..

[#1]  
Dr.ssa Laura Rinella

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazza,
il calo del desiderio può dipendere da diversi fattori - problemi ormonali, disagi personali o di coppia.

Cos'è cambiato nel vostro rapporto da due anni a questa parte? E come va sotto altri aspetti?
Com'è la qualità della vostra relazione?
Avete progetti condivisi?
La sua vita in genere come va?

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2] dopo  
Utente 308XXX

non mi pare sia cambiato nulla...almeno niente di cui io mi renda conto...per il resto va tutto bene, si parlava anche di andare ad abitare insieme....l'unica cosa che mi viene in mente è che circa 4 anni fa ci siamo lasciati per pochi mesi perchè a lui piaceva un'altra, poi però siamo tornati insieme e tutto ha ripreso normalmente...il mio disagio è iniziato molto dopo...non so se sia collegato...per il resto non ci sono problemi, nè nella mia vita nè nella nostra relazione...

[#3]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
ASTI (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Gentile Ragazza,
cosa significa che all'inizio tutto andava bene? C'erano desiderio, eccitazione e piacere che ora non ci sono più?
Lui è stato il primo e anche l'unico?
Sente attrazione e/o desiderio per altri? Le capita di praticare autoerotismo?

Pillola e cerotto sono entrambi contraccettivi ormonali: le converrebbe chiedere in merito un parere al ginecologo che gliel'ha prescritto.

Che rapporto ha con il suo corpo? Si piace? Si sente a suo agio a mostrarsi nuda al suo compagno?


Saluti.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
https://www.medicitalia.it/paola.scalc

[#4] dopo  
Utente 308XXX

esattamente, c'erano desiderio e eccitazione e ora non più...ma non provo attrazione verso gli altri (e non ne provo nemmeno verso le donne)..si lui è stato l'unico con cui abbia mai avuto rapporti ma, come ho detto, non desidero averne con altri ragazzi. Non ho problemi con il mio corpo, non ho nessun disagio a farmi vedere nuda da lui ma non pratico autoerotismo..e questo non perchè mi faccia "schifo", semplicemente non ne ho mai sentito il desiderio o il bisogno...

[#5]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Gent.le ragazza,
premesso che una consulenza on line può offrirle solo delle indicazioni preliminari ma non sostituirsi ad un colloquio diretto con lo specialista, ci sono due aspetti che le consiglierei di approfondire: la paura di condividere il suo disagio con il partner e l'assenza dell'autoerotismo nella suo modo di vivere la sessualità.
Per chiarezza non intendo dire che sono "errori" ma soltanto focalizzare che due aspetti che possono interferire con la possibilità di vivere la sessualità in modo gratificante.
Un ultimo aspetto che non trascurerei riguarda il sovrappeso perché inevitabilmente condiziona il rapporto con proprio corpo e potrebbe essere fuorviante ignorarlo.
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara e Mosciano S.Angelo (TE)
www.psicoterapeuta-pescara.it

[#6]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Cara Ragazza,

il silenzio della sessualità, va sempre accuratamente diagnosticato, partendo dalla visita ginecologica e dalla condizioni di salute globale della donna, non ultime psichiche

Potrebbe trattarsi di un calo del desiderio sessuale o desiderio sessuale ipoattivo, una problematica correlata alla qualità della vostra vita sessuale( come anorgasmia o scarsa lubrificazione vaginale oppure abitudini sessuali del suo ragazzo), potrebbe denunciare una latente conflittualità di coppia o una deflessione del tono dell'umore
Le allego qualche lettura

p://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/2348/L-orgasmo-femminile-si-puo-imparare
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/150-orgasmo-femminile-vaginale-o-clitorideo.html

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1620-orgasmo-femminile-i-10-ambiti-da-conoscere.html


https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1268-i-disturbi-del-desiderio-sessuale-parte-seconda.html
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1268-i-disturbi-del-desiderio-sessuale-parte-seconda.html
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#7] dopo  
Utente 308XXX

gentili dottoresse, vi ringrazio per le risposte e per le letture..ho capito che questo problema può dipendere da diversi fattori, quindi penso che andrò da uno specialista il prima possibile...ma comunque grazie per le pronte risposte.