Utente
Salve,ho 34 anni lei 29, stiamo insieme da 5 anni.Una bellissima storia piena di amore libertà fiducia e rispetto.Mai un problema mai litigi,a parte qualche banale discussione come tutte le coppie sempre sanata il giorno stesso. Sei mesi fa mentre é fuori di casa per studi vado a farle visita e mi dice che ha bisogno di un periodo di pausa ha bisogno di stare sola, si sente una fallita (ha una laurea in lingue e fa la specialistica) perché é grande e non ha un lavoro e non ha la patente, inoltre soffre per la distanza che ci separa (da qualche mese sta a 200 km di distanza da me).Una settimana dopo, quando rientra a casa sua (non conviviamo) senza che nel frattempo smettiamo di sentirci telefonicamente,tutto torna alla normalità e proseguiamo la nostra storia sempre innamorati e senza problemi. Il 10 ottobre stessa storia e per di più all’alba del quinto anniversario, mi dice che si sente una fallita e che ha bisogno di una pausa, mi rassicura dicendomi che non c'é un altro uomo e che io non ho colpe, che sono impeccabile,amorevole,presente insomma a detta sua "perfetto". La lascio tranquilla qualche giorno e il giorno del suo compleanno /ns anniversario, nove giorni dopo questa "confessione", le ho fatto recapitare un bel mazzo di rose rosse con allegata una lettera che l’ha commossa e fatta piangere tanto dove parlavo di sentimenti, futuro e quindi famiglia. Mi risponde tramite sms dicendomi che sono un ragazzo d'oro che non ha MAI conosciuto nessuno come me che sono il migliore e che sarò sempre importantissimo per lei, ma ribadisce "purtroppo il mio stato d'animo mi impone di dover stare sola,tu non c'entri niente.Il giorno 25 (avant'ieri) decido di farle una sorpresa, sul cancello del suo giardino unisco delle rose rosse che formano la scritta "TI AMO" e vicino lascio due pupazzetti che si abbracciano, me li regalò anni fa dicendomi che rappresentavano noi, allego una lettera dove racconto la storia (nostra) con protagonisti i due pupazzetti. Il giorno dopo è il mio compleanno e mi chiama dicendomi di essersi commossa tanto ci vediamo ma ancora una volta mi dice che non riesce ad andare avanti dice che sente un forte sentimento mi ama ma non come prima perchè in questi mesi è stata male interiormente (temo sia depressa) e l'amore si è affievolito le ho chiesto più volte di provare se c'é ancora amore ma lei teme di soffrire la stessa situazione più in la. Inoltre mi dice che non si da pace perché doveva dirmelo prima per affrontare insieme il suo problema e che ha rovinato tutto e lo rimpiangerà a vita, ogni notte piange e chiede a Dio di essere punita per questo. Io sono distrutto e impotente perché le dico di volerla aiutare ma lei non vuole, le ho offerto aiuto a prescindere dal nostro rapporto se ha bisogno, sino a due mesi fa voleva una famiglia insieme a me ed io pure, oggi mi sta crollando il mondo addosso.Sto soffrendo ho dovuto assentarmi da lavoro una sett e rimetto in continuazione, ho bisogno di aiuto e capire se posso aiutarla

[#1]  
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile utente, questa ragazza sembra davvero in preda ad un momento di crisi personale, forse non vede raggiunti i traguardi voluti, oggi è tutto molto difficile in effetti.. sarebbe bene una visita dal medico di base e poi anche le ricerca rapida di uno psicoterapeuta, anche nel settore pubblico.. Sappiamo poco di voi e in particolare della storia di questa ragazza, ora mi pare dotata di scarsa " resilienza" che tradotto diventa la vecchia forza d'animo, che ci spinge a trovare le soluzioni, a cercare strade diverse, ad aumentare lo sforzo..
Coraggio le soluzioni si trovano.. basta volerle cercare..
Restiamo in ascolto..
MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#2]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
"...le dico di volerla aiutare ma lei non vuole..."

Gentile Utente,

ha provato a chiedere a questa ragazza che cosa le servirebbe e di che cosa avrebbe bisogno da parte Sua?
Lei sarebbe propenso a concederlo, anche se si trattasse di un momento di allontanamento?

Sentirsi "fallita" non è una bella condizione ed è probabile che questa crisi stia costringendo questa ragazza a rivedere un po' tutto nella vita e negli obiettivi raggiunti. Ma è una crisi che questa persona ha bisogno di superare certamente. Se da sola non riuscisse, potrebbe essere una buona idea farsi aiutare da uno psicologo di persona.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#3]  
Dr.ssa Franca Esposito

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Penso anche io che la ragazza stia attraversando una crisi personale profonda.
L'avere raggiunto importanti mete accademiche senza poterle poi realizzare sotto l'aspetto professionale determina spesso delle crisi e la messa in discussione di tutto.
La lasci tranquilla, senza abbandonarla ma mostrando la necessaria sensibilita' verso il disagio che sta vivendo.
La possibilita' per la ragazza di avere un sostegno psicologico sarebbe davvero da suggerire ma sempre con molta delicatezza e lasciando a lei la scelta.
Ci mandi notizie
Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#4]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
anche io come le Colleghe, le suggerisco di evitare di metterle pressione, si può stare accanto a chi si ama, anche a distanza, con discrezione, rispetto ed attesa...

sarebbe utile sapere se la crisi personale di questa ragazza sia centrale e di conseguenza stia abitando le altre stanze della vita della coppia o se altri malesseri stiano amplificando il malessere personale.

A volte nella vita quando si fanno dei bilanci esistenziali, si passa al vaglio tutto, compreso l'amore.
Un nostro Collega potrà aiutarla
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#5] dopo  
Utente
Gentilissime dottoresse, grazie di cuore per aver risposto tempestivamente, ho provato di tutto, le ho lasciato tempo per riflettere, le ho offerto aiuto a prescindere dalla scelta che farà sul nostro rapporto perché sono seriamente preoccupato, la vedo molto strana e confusa con uno sguardo assente, le ho detto che sono disposto a tutto, anche ad aspettare. Non é possibile che sino a due mesi fa mentre mi vedeva in teneri atteggiamenti con mia nipotina mi dicesse "sei tenero,sarai così anche con i nostri figli,sarai un ottimo padre" e adesso non voglia più stare con me. Le ho chiesto perchè mi disse così e mi ha risposto "perché lo volevo, lo sentivo e lo vorrei". Le ho chiesto più volte se ancora mi ama e mi risponde sempre di si, che sente un forte sentimento,le batte forte il cuore, mi vuole un bene dell'anima, ma meno di prima, prima mi amava immensamente. Mi ha detto che non vuole stare con me perché in questo momento mi darebbe solo il 10%, io le ho risposto che per me va bene, che la amo, che le starò vicino e che piano piano andrà meglio, che sono preoccupato per lei e che sono disposto a tutto, proprio a TUTTO. Le ho proposto di andare insieme da uno psicologo (lei tra l'altro mi ha detto che c'è già stata) ma mi ha detto di no perché "sta bene", ma a me non sembra, anzi. Da parte mia non c'é mai stata nessuna pressione in questi anni e nemmeno in questo momento, tant'é che le ho detto che accetterò qualsiasi sua decisione perché la sua vita prima di tutto é la sua, anche se non la capisco perchè,siamo sempre andati d'amore e d'accordo e come diceva sempre "siamo complementari". Da almeno due anni le ho detto che vorrei trasferirmi all'estero per lavoro, a Parigi o a Berlino, dove ho parenti e amici che mi/ci darebbero un appoggio, chiaramente ho chiesto a lei un parere, considerando il fatto che anche lei avrebbe un giorno dovuto fare questa scelta,la sua risposta è stata "vai, io verrò con te" e mi ha sempre incoraggiato in questa scelta e dato forza assicurandomi che lei sarebbe venuta con me.Ora che vive questa situazione, nel giro di un minuto mi ha detto: "non voglio venire a Parigi,se andassi a Berlino verrei,vieni a Londra con me?" Io le ho risposto che non mi interessa altro nella vita se non stare con lei e avere una famiglia con lei.Sicuramente é stata pressata troppo dai familiari sullo studio, dopo averlo negato in un primo momento me l'ha confermato alcuni minuti dopo dicendomi che la madre non voleva che cercasse lavoro prima della fine degli studi. A tutto questo si aggiunga un fatto (secondo me) da non trascurare, la perdita del padre quando ancora era poco più di una bambina, mi ha sempre detto che sentiva e sente la sua mancanza e che io ero un angelo inviatole dal papà.Quando ci siamo lasciati le ho chiesto di guardare dentro il suo cuore,e se mi ama ancora deve provarci per il semplice fatto che lei (me l'ha detto) non ha mai avuto un rapporto così bello ed intenso ed é certa che mai l'avrà perché non vuole nessun'altro uomo.Io le ho detto che le lascio tutto il tempo che vuole e che se ha bisogno può contare su di me sempre.Lei mi ha risposto che ci penserà su.Vorrei che mi aiutaste a capire cosa succede, perché una persona non deve provare ad andare avanti se ama ancora e se consideriamo (lei lo sottolinea) che non ci sono MAI stati problemi,gelosie,tradimenti e "prigionie"?Non so darmi pace ne risposte comunque la lascerò tranquilla a riflettere,ma per quanto?Anch'io sono in confusione totale mi sembra di impazzire.AIUTATEMI VI PREGO!

[#6]  
Dr.ssa Franca Esposito

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Abbia fiducia!
Nessuno in questo momento sa cosa agiti la ragazza, forse neanche lei stessa.
Quello che lei NON deve fare e' metterla alle strette con richiami a come era prima, con domande e manifestazioni di angoscia.
Cerchi di suscitare il rinnovarsi del desiderio in lei nel solo modo possibile: creando la mancanza.
La mancanza di quello che di bello era il vostro rapporto.
Ma non e' attraverso le parole e le recriminazioni che suscitera' questa mancanza, sara' solo accettando questa proposta di "allontanamento emozionale" che la ragazza le sta facendo.
E abbia fiducia. Se lei e' certo del valore che aveva per entrambi il vostro rapporto esso vivra'.
Si sintonizzi su queste sue emozioni, senza ancorarsi alla realta', lasciando che la risposta arrivi dal suo inconscio piu' che dalla sua preoccupazione.



Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio tanto Dottoressa Esposito, sto proprio male e sogno che tutto torni come prima, é cambiato tutto al''improvviso, mi ha detto che non voleva farmi soffrire e si é tenuta tutto dentro senza darmi nessun segnale di proposito, devo dire che ci é riuscita bene, non vedendoci tutti i giorni ( viviamo a 50 km di distanza ) non ho potuto riscontrare cambiamenti. Si mostrava sempre felice e serena. Ora siamo da due giorni che non ci vediamo e sentiamo, sicuramente la lascerò tranquilla,seguirò il suo consiglio,ho chiesto a Voi esperti perché non voglio peggiorare questa situazione delicata.Mi sta dando ancora delle speranze che stavo già perdendo. Secondo lei devo aspettare una sua chiamata o sms o e meglio che magari le scriva io ad esempio un semplice "come stai?" che so tra anche due settimane o devo proprio attendere ad oltranza? La ringrazio infinitamente per i preziosi consigli. In questo momento mi sento emotivamente molto fragile, ho dei malesseri fisici e psicologici, penso a tutto ciò che è successo senza che mi rendessi minimamente conto e mi viene da piangere. Grazie ancora.

[#8]  
Dr.ssa Franca Esposito

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La capisco! E mi rendo conto quanta angoscia abbia dentro. Mille domande e dubbi!.
Ora non si ponga degli step temporali.
Cerchi di tranquillizzarsi e si predisponga a questa nuova posizione di attesa.
Ci risentiamo fra qualche giorno e facciamo il punto.
Non si tormenti con le domande perche' i sentimenti non sono razionali e puo' accadere un tilt improvviso che non aveva un "pregresso". A lei non e' mai capitato? E' un tipo molto razionale?
Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#9] dopo  
Utente
Grazie Dottoressa, aspetto sempre con ansia le sue risposte che arrivano sempre immediate, ho bisogno di supporto e di consigli, cercherò di tranquillizzarmi, domani riprendo il lavoro dopo una settimana di malattia a causa della situazione, credo che mi farà bene concentrarmi sul lavoro. Posso scriverle sempre qui tra qualche giorno oppure alla sua e-mail?Grazie infinite buonanotte.

[#10]  
Dr.ssa Franca Esposito

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Faccia come preferisce ;-)
Leggo sia le mail che le notifiche.
Le fara' senz'altro bene riprendere a lavorare e concentrarsi su altri temi.
Cerchi di normalizzare la sua giornata! Anche con qualcosa di bello che rimetta il piacere nella sua mente!
Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132