x

x

Curare ansia generalizzata e attacchi panico ?in che modo

Salve, sono ormai da 3 mesi in stato di perenne ansia , credo quindi si tratti di ansia generalizzata, dopo aver escluso possibili problemi al cuore ed aver fatto analisi del sangue... ora mi sono deciso ad affidarmi ad uno psicologo, tramite un consultorio familiare (purtroppo dovro' attendere fino alla seconda meta' di novembre per avere un appuntamento).
Mi chiedevo in che modo è possibile e se è possibile curarla tramite un aiuto psicologico, che domande mi farebbe ?? e a cosa servirebbero ?? Sono un po' confuso al riguardo anche perche' sarebbe la mia prima volta.
In pratica vivo in perenne apprensione senza un motivo apparentemente valido, e magari quando poi mi trovo davanti ad un problema reale , che puo' essere lavorativo ad esempio e non, in alcuni casi mi scatta l'attacco di panico o cmq peggiora il mio senso di palpitazione ed apprensione che ormai quasi tutto il giorno mi porto dietro....

grazie
[#1]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4.6k 51
Gentile Utente,

>>credo quindi si tratti di ansia generalizzata..<<
quale professionista ha fatto la diagnosi o in che modo è arrivato a queste conclusioni?

>>Mi chiedevo in che modo è possibile e se è possibile curarla tramite un aiuto psicologico, che domande mi farebbe ?? e a cosa servirebbero ??<<
per prima cosa l'obiettivo dello psicologo è quello di creare un clima empatico e accogliente, in modo tale da mettere a proprio agio l'utente che decide di rivolgersi al servizio da lei citato.

Successivamente il colloquio sarà volto all'analisi della domanda, ossia alla ricerca delle motivazioni che l'hanno portata a chiedere un consulto.

Alcune domande sono volte invece alla ricerca di informazioni utili su diversi aspetti della sua vita (sociale, famigliare, affettiva, lavorativa ecc.). Dopo la valutazione sarà il professionista ad indirizzarla al meglio.




Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
In pratica sono in perenne apprensione come se in qualsiasi momento potesse accadere chissà cosa essendo io consapevole che non è cosi, e neanche le rassicurazioni di dottori e parenti riescono a diminuire questo stato di perenne ansia. In pratica è come se non riuscissi più a controllare ansia e stress e a volte si scatenano attacchi di panico con tachicardia sudorazione,sbandamenti e sudorazione
[#3]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4.6k 51
Gentile Utente,

quello che descrive rende necessaria una valutazione psicologica, il suo timore nell'affrontare il colloquio è semplicemente un riflesso del suo stato ansioso, del suo essere apprensivo e preoccupato.






[#4]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7.2k 220 120
gentile utente per rispondere al quesito del suo post le consiglio questa lettura
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3607-e-la-lotta-contro-l-ansia-che-crea-ansia.html
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto