Doc ansia e disturbi del sonno

Buona sera e ormai piu di un anno che duranto il giorno ma in partiolar modo quando vado a dormire devo controllare ogni minima cosa piu di una volta e in continuazione devo vederla altrimenti mi sento male, un angola di un mobile una luce che spegno non sò xke ma devo guardarlo altrimenti mi sembra che posso accadere qualcosa di pericoloso e come un ritto il problema e che mi crea ansia tanta ansia che questa situazione vivo cn il pensiero di non riuscire a dormire xke devo andare vedere una qualsiasi cosa, anche ieri mi sn addormentato dopo e 4 xke continuavo ad alzarmi e controllare tutto non riesco ad andare da uno psicologo spero un giorno di farcela ho preso su prescrizione medica dei farmaci antidepressivi insomma cose he aggisono sulla serotonia ma mi sembra che nn cambi granchè.... non sò se poteto darmi una mano voi vi sarai immensamente grato. a presto.
[#1]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4k 92 43
Gentile Ragazzo,
poche settimane fa ci aveva scritto per lo stesso problema ed aveva concluso scrivendo che si sarebbe rivolto ad uno psicologo di persona: lo ha poi fatto?
Se sì, come sono andate le cose?
Se no, come mai?

Cordialmente,

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
ASTI-3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#2]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

>>..non riesco ad andare da uno psicologo spero un giorno di farcela ho preso su prescrizione medica dei farmaci antidepressivi..<<
quale professionista ha prescritto gli antidepressivi?
Come mai non riesce ad andare da uno psicoterapeuta?

Credo invece che nel suo caso un'intervento di psicoterapia possa essere importante.





Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
avevo già scritto ma non specificai bene il problema xke tendo a mentire dico he ho ansia e nn dormo am la verità e che ho un DOC e ne sn quasi certo. dallo psicologo non ci sono andato non ci riesco. mi è piu facile parlare srivendo cosi magari un giorno riuscirò ad andare di persona da uno psicologa, la psicologa poi da cui volevo andare io non sò se mi riceverà perchè ha in cura una persona a cui sono legato sentimentalmente.
[#4]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile ragazzo,
Purtroppo non esistono farmaci in rado di risolvere i suoi sintomi. Possono calmare un po' la sua ansia quando li prende, ma il problema tornera' appena dovesse sospenderli.
Torniamo a consigliare di rivolgersi ad uno psicologo.

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#5]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

purtroppo non è scrivendo su questo sito che può sperare di curare il suo disturbo ne ricevere una valutazione psicodiagnostica.

Si rivolga alla Collega, sarà lei a valutare se prenderla in carico o meno.






[#6]
dopo
Utente
Utente
non voglio risolvere scrivendo in questo sito voglio solo una spintarela per riuscire ad andare da uno psicologo e magari qualche consiglio utile.
[#7]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

se tende a "mentire" o a non rispondere alle domande che le vengono fatte diventa tutto più difficile.

Dovrebbe parlarci un po' di lei, della sua vita amicale, affettiva, sentimentale ecc.




[#8]
dopo
Utente
Utente
vi racconto come è iniziato tutto, ho sempre avuto ansia ma mi sn sempre riuscito a controllare un giorno però in un social network ho visto una catena che era da condividere se nn lo facevi morivi entro un certo tempo decisi di non condividerlo ma andai in paranoia e quando stava per arrivare il giorno per paura che mi succedesse qualcosa mi sforzai a non dormire per circa 3gg da li in poi fuori controllo l'ansia e le mie paura, io sono troppo superstizioso e la cosa mi ha turbato non lo condiviso perche credovo di essere abbastanza forte evidentemente non lo ero. voglio chiarire una cosa sono una persona felice che ama vivere e sono felicemente fidanzato da quasi un anno ho parecchi amici e con uno in particolar modo sono molto unito fortunatamente il mio problema non ha inferto duri colpi nella mia vita sociale, però non dormo bene e l'università ne risente. in famiglia ho perso mio padre da ragazzino ma abbiamo superato la cosa io in quel tempo ero molto forte e comunque ero circondato da tanto affetto, sinceramente però devo dire che quando scendo per le vacanze a casa da mia mamma sto piu male forse erhè non è qui la mia vita e xke mi annoio e forse anche xke tutto è iniziato qui.
[#9]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

l'evento del social network potrebbe essere stata la "goccia che ha fatto traboccare il vaso". Probabilmente ha sempre cercato di arginare la sua ansia con una forma di iper-controllo, ma questo è ben lontano dal saperla gestire.

Talvolta le persone ansiose tendono ad avere un pensiero "magico" (la scaramanzia e la superstizione ne sono un'esempio) e lo usano come canale preferenziale per indirizzare angosce e paure.
Ad es.: "se faccio quella certa cosa non mi accadrà nulla" o "se non faccio un determinato comportamento avrò sicuramente di che preoccuparmi".

In realtà le sue angosce vengono da tutt'altra parte e spesso sono radicate nel modo di pensare che il soggetto si è costruito nel tempo. Da un punto di vista psicodinamico il sintomo che lei riporta è solo la punta dell'iceberg. Il sommerso è fatto di emozioni, relazioni e modi di stare con l'altro ecc..

Dalla sua descrizione emerge un quadro di vita descritto come non problematico, privo di disagio e questo non collima con il sintomo che riporta. E' probabile che ci siano delle aree disfunzionali della sua vita che non riesce (o non vuole) a mettere a fuoco.

Che ne pensa?




[#10]
dopo
Utente
Utente
il piu grande problema che fin da bambino mi ha creato ansia e che comunque non mi lascia mai essere sereno al 100% e che prima o poi moriro non riesco proprio a farmene una ragione non ci riesco amo trp la vita e cosi bella non voglio che un giorno finisca la mia paura e questa e mi ha sempre creato ansia. ho sempre pensato che quando un giorno accettero questo forse finalmente esprimerò il mio potenziale al massimo ma fin d'ora non è successo. è importante dire che mentre svilupavo il DOC ho svilupato anche dei desiri sussuali particolari un po perversi che ho soddisfato in modo virtuale ma non mi preocupano le reputo cose normali almeno penso.
[#11]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

>>..fin da bambino mi ha creato ansia e che comunque non mi lascia mai essere sereno al 100% e che prima o poi morirò non riesco proprio a farmene una ragione..<<
un motivo in più per fare questo passo (piccolo in realtà) e contattare un/a Collega.





[#12]
dopo
Utente
Utente
un ultima curiosità io vivo in una città dove non sono residente lo psicologo del consultorio mi può ricevere lo stesso?
[#13]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4k 92 43
Per avere informazioni precise e sicure in tal senso può verificare direttamente (anche solo con una telefonata) al servizio a cui intenderebbe rivolgersi.

Saluti.

[#14]
dopo
Utente
Utente
sono andato dal mio medico di base gli ho parlato del problema e mi ha mandato da uno psichiatra. dice che uan cura psicologica nn basta
[#15]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

le terapie integrate di psicoterapia (psicologo/psicoterapeuta) e psicofarmaci (cura psichiatrica) sono molto efficaci.






[#16]
dopo
Utente
Utente
ok la ringrazio gentilissimo
[#17]
dopo
Utente
Utente
sn andato dallo psicologo anche lui mi ha consigliato di fare una visita psiciatrica, lo psichiatra mi ha dato Maveral da 50 mg una volta al giorna d sera e 20 gocce di lexotan che mi ha detto che posso prenderle tutte assieme prima di dormire. cm vi sembra la terapia dovrei iniziarla oggi? x la psicoterapia cognitivo comportamentale sto ancora attendendo una chiamata dal centro.
[#18]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

>>cm vi sembra la terapia dovrei iniziarla oggi?<<
lo psichiatra cosa le ha detto? Non siamo medici quindi non ci possiamo occupare di farmacologia, dovrebbe semplicemente attenersi alle indicazioni del professionista.








[#19]
dopo
Utente
Utente
non c'è modo di allargare la conversazione anche a gli psichiatri? cmq ha detto che è un farmaco specifico x il DOC e se riesco cmq di aiutarmi cn una psicoterapia ma che cmq anche il medicinale e molto efficace. x la terapia comportamentale dovrò aspettare ancora un po mi avevano detto che erano tempi lunghi. secondo voi del training autogeno e dell ipnosi potrebbero aiutare?
[#20]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Gentile Utente,

se vuole chiedere un consulto psichiatrico deve fare la domanda nella sezione corrispondente.

Training autogeno e ipnosi sono utili, anche da affiancare alla terapia integrata.





[#21]
dopo
Utente
Utente
ok grazie della risposta :)
[#22]
dopo
Utente
Utente
sto proseguendo la cura cn il maveral da 100 e finalmente inizierò la psicoterapia siccome la mia psichiatra ha detto che il problema è cronico potrei richiedere secondo voi una pensione di invalidità visto cmq i limiti che mi sta imponendo il doc anche sullo studio. GRazie a presto :)
[#23]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Chiedere "la pensione di invalidità" non le sembra un modo per mantenere "cronico" il suo disturbo? Ci pensi bene, perché suona un po' come una rassegnazione.








Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio