Dubbio sesso

sono una ragazza di 18 anni che, pur sempre stata etero, ultimamente ho dubbi sulla mia sessualita'. non ho trovato nulla di convincente sul web e ho pensato di rivolgermi a degli specialisti.
mi piacciono gli uomini, a tal punto da voler diventarlo pure io. adoro guardare ragazzi gay e porto tantissimo rispetto per loro.. ma guardandoli mi rattristisco perche' mi piacerebbe essere come loro.
sono particolarmente attratta dal petto degli uomini, lo trovo molto attraente, mentre non mi piace assolutamente il mio petto da ragazza.
ho anche cominciato a un futuro intervento chirurgico per cambiare sesso ma.. saro' mai come un ragazzo? avro' mai un petto come il loro?
non so se sia un pensiero passeggero, ma e' da un po che mi tormenta, e non riesco a levarmelo dalla mente, ogni giorno vedo ragazzi della mia scuola o foto su internet.. e ogni volta mi viene sempre in mente di cambiare sesso.
mi sono sempre sentita piu' uomo che donna, anche se esteticamente non e' cosi'.. ma ultimamente e' peggiorata quest'idea.
chiedo aiuto da parte dei medici su cosa fare, e magari consigli sulla chirurgia, nel caso un giorno mi venisse in mente di farla.
grazie per avermi ascoltato.
[#1]
Dr.ssa Serena Vallana Psicologo, Psicoterapeuta 9
Gentile utente,
Il problema che pone è difficile da risolvere con un consulto online, senza avere altre informazioni sulla sua storia.
Sicuramente prima di pensare a un'operazione ci sono moltissime cose da capire con un esperto, di persona. La sua giovane età pone per esempio della questioni sul suo senso di identità,non solo di genere.
Si dia il tempo per capirsi di più e, se ritiene, non esiti a rivolgersi a uno psicologo per districare una matassa così complessa.
Cordialmente.

Dr.ssa Serena Vallana

[#2]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Cara ragazza,

al cambio di sesso, intervento scrupoloso e definitivo, si accede dopo un lungo percorso fatto in équipe specializzata (sincronia di lavoro tra Psichiatra, Psicoterapeuta, endocrinologo, etc..)

...dopo una conclamata diagnosi di disturbo dell'identità di genere!


Ma questa è un'altra storia.

Quello che, appare, invece coinvolgerla mi sembra il pensiero intrusivo ed ossessivo di "essere altro"!


Accolga la riflessione di confrontarsi con uno psicoterapeuta, che l'aiuti a definire l'origine di questo suo disagio, con una diagnosi clinica adeguata, affinché possa iniziare ad individuare il percorso terapeutico più idoneo!

Può rivolgersi ai Centri Pubblici della sua città, es. spazio giovani, dove gli incontri sono gratuiti e non occorre richiesta medica.


Ci tenga informati, se le fa piacere!


Un caro saluto
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Ragazza,
C'è molta confusione nella sua richiesta di consulto.

L'intervento di riassegnazione chirurgica del sesso biologico, è definitiva e non fattibile senza una diagnosi di DIG o disforia di genere e si tratterebbe di un transessualismo Gino-androide.

Ma lei non mi sembra sia un trans?
Solitamente il transessualismo si affaccia sin da subito alla psiche ......non alla sua età

L'iter è lungo e costoso, anche in termini psichici.

L'emulazione o ecolalia è invece il voler diventare come loro, ma non per forza cambiando sesso.

Nel mio soto è blog troverà tantissimo materiale, ma una consulenza individuale diventa indispensabile.

Ha mai avuto un fidanzato?
Ha avuto esperienze sessuali?

Che tipo di educazione ha ricevuto?

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio