x

x

Stress, attacchi di panico e disturi psicosomatici

Buona sera,

sono un uomo di 42 anni che da nni convive con una situazione di stress che talvolta sfocia in attacchi di panico e ansia generalizzata. A questo quadro si associano una forma importante di intolleranze alimentary provate e testate (lattosio, olio di olive e pomodoro), nonchè una forma di colon irritabile probabilment elegata alle precedent patologie. Molto spesso, per lavoro, sono in difficoltà nel trovare alimenti che non creino problemi (di tipo intestinale). La mia dieta, così si è impoverita, e come conseguenza ho perso peso... Questo ha generato un ulteriore stato d'ansia per paura di patologie gravi connesse alla perdita di peso. Il mio medico curante mi ha prescritto Xanax al bisogno, ma ormai il bisogno è pressochè quotidiano. Prendo di solito 2/3 mg di Xanax al giorno. Sono ipocondriaco e il solo pensare ad esami clinici o peggio, mi terrorizza. La mia situazione è gravata dal fatto che non posso concedermi una pausa dal lavoro e nemmeno cambiarlo in questo momento. La cosa che più mi penalizza è la paura di avere qualche patologia grave, tanto che sono arrivato a pesarmi ogni giorno e a mangiare controvoglia... con successive episodi di difficoltà digestive. A volte ho come lo stomaco chiuso perchè ho pausa di stare male mangiando qualcosa che potrebbe farmi stare male, specie se lontano da caso (viaggio spesso per lavoro). Potete darmi qualche consiglio su come posso muovermi? Grazie
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.7k 495 46
Gentile Utente,

il medico che cosa dice riguardo la Sua dieta e le intolleranze?
Si tratta di una Sua iniziativa, quella di eliminare alcuni alimenti dalla dieta?
Per quanto riguarda la paura di mangiare, potrebbe essere utile sentire il parere di uno psicologo psicoterapeuta.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie innanzitutto della risposta.

Le mie intolleranze sono state acclarate da diversi test sia classici che chinesiologici. L'allergologo mi ha, quindi, consiglito di non assumere I prodotti che sono risultati effettivamente casua di problem intestinali.
Le sottolineo che a livello generale la mia salute è buona, non accuso spossatezza o affaticamento, se non quelli fisiologicament elegati ad un lavoro che mi porta a svegliarmi alle 6 e a terminarlo attorno alle 19...

Temo che si posa essere instaurata una sorta di dipendenza da Xanax, e anche questo fattore mi preoccupa molto.

Se dovessi sintetizzare il come mi sento: direi molto spaventato e preoccupato. Passo ore su internet a cercare informazioni su tutti I tipi di patologie che potrebbero combinarsi con sintomi che talvolta avverto...

Ancora grazie.
[#3]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.7k 495 46
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio di nuovo molto.

Ho letto quanto da Lei proposto e mi ci sono ritrovato...

Direi che da li devo partire... per smettere... e meglio per ricominciare a vivere... con più serenità.

Grazie Dr.ssa!
[#5]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.7k 495 46
Si rivolga ad uno psicologo che però sia anche psicoterapeuta.
Cordiali saluti,
[#6]
dopo
Utente
Utente
Lo faro, grazie!

Buon fine settimana.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto