Narcisismo

buona sera,
scrivo per raccontare la mia storia.
ho 25 anni e da 20 giorni il mio ragazzo,mio coetaneo ha deciso di lasciarmi dopo 8 anni di relazione.
Sono stati 8 anni bellissimi in cui pero ho sempre notato qualcosa di "strano" a cui però,felice e innamorata non davo peso.
Per esempio lui non ha mai voluto litigare,non si lamentava mai di nulla,non ha mai sollevato un probelma,non abbiamo mai avuto una discussione degna di questo nome.
ha sempre avuto la tendenza ad evitare i problemi,e con il tempo è diventato sempre piu egocentrico.Lui è praticamente un grande narcisista,e io, con tutto l'amore del mondo gli sono sempre stata accanto.Fino a giungno di quest'anno.Sto per laurerami in legge,avevo mille pensieri tra tesi esami e faccende burocratiche da svolgere e per questo motivo lui non è stato piu al pirmo posto!Magicamente,dopo questo allontanamneto,lui ha avuto una crisi,durata un mese.
mi parlava di dubbi generici senza approfondire la questione.
io gli ho anche suggerito che una diminuzone d'amore,un allontanamento o dei dubbi sulla storia in generale dopo tanti anni ci possono stare,specificando pero che i dubbi sono il "sintomo",la causa,invece di questo malessere di fondo la doveva capire da solo.Passa un mese e lui si dice soddisfatto e felice piu di prima.Passano latri tre mesi in cui si dichiara innamoratissimo,dimostrazioni d'amore tanto da organizzare un viaggio romantico,portandomi a firenze e parlando di convienza e futuri figli.Dopo dieci giorni pero ci lasciamo.Ora,lui si dichiara gia innamorato di un altra ragazza.
Io ho capito solo adesso di avere a che fare con una persona narcisista.nel lavoro,in amore,in tutti gli aspetti della vita.fugge i problemi e scappa la dove il suo ego puo trovare conforto.
mi rivolgo a voi perche vorrei capire come riuscire a fargli capire il suo problema.
vorrei capire se c'è un modo di trattare con persone che hanno questa "patologia".e se ci fosse,vorrei capire quale sarebbe la strada migliore!come parlargli,come fargli rendere conto che i problemi non si possono evitare ne con me ne con tutte le latre ragazze della terra!io penso che lui non è che non mi ami piu,semplicemnte,non essendo capace di gestire i problemi,ha evitato anche questo,chiudendo la storia dalla sera alla mattina!Detto questo,so anche che io devo preoccuparmi per me,so perfettamente che essendo consapevole di quanto lui possa essere problematico,il fatto che io sia ancora qui a pensare a come farlo tornare da me piuttosto che lasciarlo andare sia magari indice di problemi personali miei,che comunque non ho intenzione di ignorare,avendo gia deciso di intaprarendere un percorso con uno specilista.
quello che piu mi preme pero, inquesto moemnto,è capire come ci si debba comportare nel modo piu corretto con persone narcisiste che tendono a fuggire davanti ai problemi.
se ci fosse un modo per fargli capire dell "errore" che sta commettendo.
grazie della dosponibilita
attendo con ansia una risposta.
[#1]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3.8k 149 11
Gentile utente, questo suo ex mi sembra piuttosto dipendente dal consenso, da Lei, dalla tranquillità.. è sicura di amarlo e di averlo amato ?.. trovo infatti che nel suo lucido analizzare la situazione , più che amore c'è spirito pragmatico , rapidità e anche impazienza..mi domando se in mezzo a tutto , esami da concludere, ecc. sia rimasto lo spazio mentale , il tempo e la disponibilità da parte sua , carissima, ad entrare in sintonia con lui .. forse l'amore era finito , è duro prenderne atto, ma temo che lui abbia fatto la cosa giusta andandosene.. più che narcisista questo ragazzo , mi scusi , mi sembra fosse piuttosto infelice..
Ci ha mai pensato ?

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la rapidita della risposta.
Comnque no,una persona infelice non regala fiori,non credo faccia dichiarazioni d'amore all'amata e nemmeno organizzi viaggi romantici.
Non penso che una persona infelice progetti figli e convivenza e 20 giorni dopo lascila sua ragazza.
Parlo di narcisismo semplicemnte perche lui deve essere primo in tutto.
èambiziono all'inverisimile,fa l'univerista e si fa assegnare compiti in piu per emergere rispetto ai suoi compagni.
dorme praticamente 5 ore a notte,perche oltre che studiare (anche le cose in piu) deve andare a afre sport, deve lavorare.
trovo assurdo che non abbia mai litigato e non gli abbia mai dato fastidio nulla nella nostra relazione durata ben 8 anni.
quale persona puo non lamnetarsi per otto anni?
lui è ecogentico e egoista,non pensa agli latri,non è capace di empatia e fugge i problemi.
al primo problema avuto nella nostra rekazione si è comportato nel medesimo modo.
non credo che questo sia un atteggiamento da perdona infelice.
una persona infelice quantomeno ne parla,informa la compagna,ha un confronto.
non sparisce dalla sera alla mattina.
ripeto,l'analisi del narcisismo non l'ho fatta io,che non ho ocmpetenze a riguardo,ho gia parlato con uno psichiatra che ha fatto le sue valutazioni.
ovviamnete nel colloquio di un ora sono potuta essere piu precisa ed esaustiva rispetto a questo ocnsulto on line.
ma mettiamo il caso che sia narcisista,come dovrei comportarmi,in termnini psicologici,per parlare con lui?
io vorrei sapere questo,vorrei sapere in quale modo è piu corretto parlargli?
cercare di aiutralo a capire che fuggire dvanti ai problemi non è la soluzione piu fcaile?e che la nostra storia di 7 anni e mezzo è stata una favola senza problemi ma che appunto,le favole alla fine non esistono?
grazie mille
cordialmente
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Gentile Ragazza,
Aggiungo qualche nota a quelle della Dott. Muscarà che condivido.

Un rapporto di coppia che diventa magia e dura così tanto senza ombre e senza chiarimenti, e che termina cosi all'improssivo, può avere svariati significati, secondo me:

1- Siete cresciuti in tempi e modalità differenti e le emozioni di un tempo non sono più quelle di adesso, nonostante i fiori ed i viaggi.

2- questo fidanzato non ama uscire di scena soffrendo, quindi fatte le sue analisi in solitudine, esce di scena senza mezze misure

3- l'amore è giunto a termine, anche se fa malissimo immaginarlo.

Anche se si è rivolta ad uno psichiatra, nessun clinico anche se competente, non può erogare diagnosi per altro da lei, sarebbe una vera ingiustizia...oltre che una falsità

Anche se è meno doloroso immaginarlo "narcisista", pensi a se stessa, narcisista o meno, che se ne fa di un partner, un giorno compagno di vita, così inaffidabile?

Le allego delle letture su come attraversare e superare la fine di un amore..


https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6179-quando-finisce-un-amore-sintomi-e-cure.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5038-le-menzogne-del-cuore-eros-e-ferite-d-amore.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5169-come-dirsi-addio-senza-morire-di-dolore.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5407-coppia-separazione-o-perseverazione.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2175-quando-finisce-un-amore.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2959-amore-bugiardo.html


Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta di entrambe.
L'analisi lucida e pragmatica è una dote innata che ho nell'esaminare tutte le situazioni.
Questo ovviamente come potete ben immaginare non implica il fatto che io non lo ami,che non stia soffrendo.
Per farvi capire, ho già perso fin troppo peso e faccio fatica anche a dormire.
Detto questo,lo psichiatra a cui mi sono rivolta è un grande e affermato professionista e mi ha confermato questo disturbo di perdsonalita.
e ovviamente ne doveva essere abbastanza certo,in quanto prima di "etichettare" qualcuno solitamente ci vuole piu di un ora.
Per essere ancora piu precisa poi,io per problemi personali sono in cura da un anno e mezzo da una psicoterapeuta che,mi ha confermato anche lei,che da come ne parlavo nelle sedute il mio ex ragazzo avesse dei tratti molto forti di narcisismo!
Io non volgio Convincere nessuno che lui sia narcisista o meno.
il fatto che la fine di un amore sia una gran batosta lo so,e anche io mi chiedo,in ocntinuazione come sarebbe in relata il mio futuro con lui.
Ma queste sono considerazioni molto intime e personali che potro scegliere solo io,con un po di tempo.
Vi ringrazio molto per i consigli che mi avete dato,davvero!
Pero le mie domande inziali sono ancora rimaste senza risposta!
Con una persona narcisista,comè meglio comportarsi?
per esempio so che sono molto sensibili alle critiche,è vero??
io vorrei consigli di questo genere.
grazie comunque per la volstra disponibilita.
cordialmente
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
" però le mie domande inziali sono ancora rimaste senza risposta!
Con una persona narcisista,comè meglio comportarsi"

Alle sue domande non è possibile rispondere, sia perché non conosciamo il paziente che perché stiamo ipotizzando una diagnosi online e per altro da lei.

Siamo spiacenti, non possiamo aiutarla.
[#6]
dopo
Utente
Utente
La diagnosi on-line non è stata ipotizzata da me,ripeto.
Io non ne sarei mai stata in grado,vi ho spiegato che mi è stato confermato da due persone diverse,ma ugualmente esperte nel vostro settore,alle quali ho raccontato in modo dettagliato molti episodi,partendo dall'infanzia.(conoscendolo praticamente da una vita so particamnete tutto di lui)
Pensavo che rispetto a disturbi di personalita ci fossero delle indicazioni generali da poter osservare.Ovviamente non chiedevo aiuto per il mio caso in particolare,
chiedevo indicazioni generali,non conoscendo questo disturbo.
Spiace anche a me che non possiate aiutarmi.
cordialmente.
[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Provo a spiegarmi meglio.

Le diagnosi le erogano i clinici ai pazienti, non ad altri...al posto loro.

Detto questo, online, non si possono dare indicazioni sul comportamento da seguire nei confronti di chi non conosciamo.

Se desidera si faccia aiutare da un professionista de visu, solo così potrà lavorare su di lei e suo suo sentire, ma non su come "trattare" lui.

Le indicazioni in generale non possono essere date, il portale eroga consulti per problematiche personali e soggettive.

I disturbi di personalità si verificano in caso di alterazioni di pensiero e di comportamento nei tratti della persona: classificazione e caratteristiche dei vari disturbi.

Leggi tutto