La mia ex, sono ossessionato dall'idea

Salve dottori, sono un ventiduenne che frequenta l'università e sono un paio d'anni che non vivo più serenamente la mia vita. Quasi un anno fa terminò bruscamente un rapporto sentimentale con una persona per me molto importante, per me fu devastante, l'avevo desiderata per anni e quando finalmente quel sentimento fu ricambiato mi accorsi che eravamo troppo diversi per poter stare assieme pacificamente senza che nessuno dei due soffrisse, nonostante io assecondassi le assurde richieste che mi venivano fatte dalla mia partner, come ad esempio non pensare ne guardare alle altre, non raccontare mai più bugie, di nessun tipo ed in nessun caso, essere sempre sincero al 100% anche se ciò implicasse mettere a nudo pensieri inconsci che normalmente non diremmo ad anima viva. Insomma, fu un rapporto tanto intenso e passionale quanto travagliato e deviato e proprio per queste ultime due ragioni cominciai a mettere in discussione qualsiasi mia buona qualità, qualsiasi mia azione, arrivando addirittura a dubitare dei miei sentimenti fino a quando, appunto, dopo una lunga discussione, ci lasciammo. Ora, dopo un anno dalla mia rottura, io che da che ricordo bramo da sempre il desiderio di una persona al mio fianco che mi voglia bene, mi ritrovo nella condizione di associare qualsiasi mia esperienza attuale alla mia ex ragazza, cosa che sinceramente non mi va giù per il semplice fatto che attualmente al mio fianco ho una ragazza meravigliosa, che mi capisce e mi sostiene in tutto ciò che faccio. Ne ho parlato con lei, la mia attuale ragazza, nonostante i miei amici mi dicessero di non farlo perché retaggio della mia vecchia relazione in cui ero abituato a raccontare praticamente qualsiasi cosa di me stesso, anche i pensieri che avrei voluto rimanessero più nascosti della mia mente, ma non sembrava essere particolamente preoccupata, almeno per ora, dal momento che anche lei sta affrontando la nostra relazione vivendola giorno dopo giorno, e non facendosi particolari preoccupazioni per il futuro. Sono ossessionato dall'idea di non riuscire a provare un sentimento abbastanza forte verso di lei nonostante ci stia molto bene assieme, sono terrorizzato dall'idea di provare ancora qualcosa verso la mia ex, sono ossessionato dall'idea di poter perdere la mia attuale ragazza per paura di rimanere solo, vuoi perché troppo insicuro di me stesso o dei miei sentimenti, vuoi anche perché lei mi piace, ci tengo molto e ho anche paura di poter perdere questa occasione di vivere un rapporto normale, occasione a parer mio più unica che rara, insomma...ho una serie di ossessioni, un flusso di pensieri inarrestabile che mi fa rabbia e tristezza, ho anche pensato di farla finita e suicidarmi in passato, pensiero soppresso dopo poco sia per mancanza di coraggio. Cosa devo fare? Mi sono rivolto a voi perché la mia famiglia economicamente non naviga nell'oro e non voglio che i miei problemi gravino sul bilancio familiare pagando profumatamente delle sedute da uno psicologo.
[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
Temo che la Sua famiglia o Lei dobbiate mettere in bilancio una spesa per Lei, per una psicoterapia dinamica o analitica.
Da quello che dice infatti il rapporto con la precedente fidanzata era molto importante perche' parlavate molto e in modo non superficiale. Lei ha indicato anche dei temi *inconsci*. Forse, anzi sicuramente, questi temi erano profondi anche se non propriamente *inconsci* ( per decodificare tematiche inconsce occorre agire con interpretazioni o associazioni ed e' necessario un setting specifico).
Quindi in Lei c'e` l'esigenza di portare *in superficie* tematiche delicate.
Spero che ne avra' la possibilita'!
Auguri!

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio