Regressione oppure ossessione , ho bisogno di risposte e di un aiuto immediato

Salve, scrivo perchè ormai sono due anni che ho un mostro che mi sta divorando dentro, non ho ancora visto uno specialista lo farò al più presto. Ho già letto tutti i possibili consulti riguardanti il mio problema e le conclusioni alle quali sono arrivato sono terribili e so che non potete farmi una diagnosi in questa sede ma vi prego di soffermarvi sul mio caso.
Da due anni i pensieri intrusivi (non so se posso definirli così, non ne ho la certezza credo che sia solo una mia speranza) hanno preso forma di un ossessione a seguito di un evento traumatico: la morte di mia madre. Nell' infanzia non ricordo di aver avuto traumi o carenze affettive, mia madre era molto esigente ma anche iperprotettiva, mio padre è sempre stata una persona molto buona e mi ha sempre voluto un bene dell' anima, si può dire che sia cresciuto come un bambino molto viziato e loro hanno sempre cercato di non farmi sentire trascurato ma io putroppo, forse perchè appunto troppo viziato non sono mai riuscito nell' adolescenza a dargli soddisfazioni ma solo rimpianti e delusioni. I problemi sono iniziati quando per caso di notte senti che mia madre voleva divorziare da mio padre dalle medie alle superiori ero abbastanza emerginato e diedi il mio primo bacio a 17 anni, di li mi sbloccai ebbi contatti occasionali con delle ragazze e il primo innamoramento e le prima esperienze sessuali ( solo preliminari ) durante quell' anno mia madre fu uccisa da un tumore ed è da li che sono iniziati i problemi che negli ultimi due mesi si sono acutizzati a causa di un perido di stress intenso e di svariati fallimenti personali. Pensavo fosse solo una paranoia perchè da quando è morta mia madre tendevo ad avere la sensazione che tutto dovesse andare male ed ho iniziato ad essere paranoico. Da un mese ormai i pensieri e le sensazioni si sono intensificate ed ho paura di essere uno schifoso pedofilo prima pensavo fosse una paranoia ma adesso passo giornate intere in preda alla depressione e all' ansia , ho continui attacchi di vomito, passo le nottate a leggere i consulti di chi ha il doc e le storie di pedofili egodistonici con le lacime agli occhi non capisco sono sempre stato attratto da donne più mature e ho sempre rifiutato le ragazze più piccole di me per un mio principio etico non voglio diventare un verme, non mi sento attratto dalle bambine ma ho queste sensazioni che non vanno via
potete dirmi la differenza tra chi ha il doc e un egodistonico?
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
"scrivo perchè ormai sono due anni che ho un mostro che mi sta divorando dentro , non ho ancora visto uno specialista lo farò al più presto"

Gentile Utente,
Chiede un aiuto immediato, ben consapevole del suo disagio, datatato e mai curato.

Si chieda invece cosa la tiene ancorato al suo disagio...

Se soffre da due anni avrebbe già dovuto curarsi, non leggere i consulti simili ai suoi, ogni individuo è una storia unica ed a se stante.

Lei adopera termini come
Egosintonico
Doc
Pensieri intrusivi..

Le diagnosi cliniche sono bel altro rispetto ad una serie di termini più o meno scientifici.

Psichiatra e psicologo sono i due professionisti per la sua problematica.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103


Gentile utente,

fa piacere che dopo 2 (due) anni di <<mostro che mi sta divorando dentro << abbia deciso di vedere uno specialista al più presto.

Nel frattempo scrive a noi.
Forse per fare il punto della situazione?
Per mettere a fuoco cosa dire di persona allo specialista?

Ha già preso l'appuntamento con lo Psicologo psicoterapeuta o con lo Psichiatra?
Non attenda oltre.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#3]
dopo
Utente
Utente
quindi che vuol dire non riesco a capire , vi prego ho bisogno di delucidazioni non voglio usarvi come sostitutivo ma ho bisogno di fare chiarezza ogni giorno è peggio di quello dopo se sono un depravato ditemelo subito potrei parlare con voi anche via messaggio? per darvi altre informazioni perchè mi rendo conto che 3000 caratteri sono riduttivi per permettervi un analisi
[#4]
dopo
Utente
Utente
il problema è che non posso dirlo a mio padre perchè ha già un problema che nell ' ultimo periodo sta peggiorando per il quale ho intenzione di chiedere un consulto ma per ora la mia priorità è questa sto impazzendo non riesco a capire più cos 'è reale e cosa no
[#5]
dopo
Utente
Utente
inoltre stasera ho fatto un sogno strano nonostante nell ultimo mese ho pensato a questa cosa 24 ore su 24 non mi era mai capitato di avere sogni al riguardo e cio mi spaventa , nel sogno venivo abusato , in effetti da piccolo ho sempre avuto paura di venire abusato ma non mi è mai successo , può essere che l' odio represso per i pedofili e la paura mi abbiano trasformato in un mostro ?
[#6]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103


Gentile utente,

Lei ha ormai XX anni e dunque è maggiorenne. E in quanto tale può rivolgersi in autonomia al Consultorio della Sua città - Spazio giavani - senza gravare sulla Sua famiglia (al costo di un modestissimo ticket).

Purtroppo non è in nostro potere dirLe <<se sono un depravato ditemelo subito potrei parlare con voi anche via messaggio? per darvi altre informazioni <<.

Proprio solo di persona si fanno diagnosi e prognosi.

[#7]
dopo
Utente
Utente
Non ho intenzione di attendere oltre domani prenoto la visita ma mi serve fare chiarezza e capire cosa è importante e cosa no da chiarire in sede di analisi e siccome devo pagarmele da solo non posso permettermi più di un ora di analisi il che credo non sarebbe sufficiente
[#8]
dopo
Utente
Utente
si ero a conoscenza del ticket ma preferisco consultare un privato
[#9]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103

In sede di consulenza potrà raccontare quanto ha scritto a noi,
e quello che le viene alla mente in quel momento.



[#10]
dopo
Utente
Utente
nel frattempo potreste darmi delucidazioni ulteriori ?
ho letto di un pedofilo che non ha mai nemmeno praticato masturbazione su i bambini , a me solo l idea di poterlo fare mi fa venire da vomitare ma ho paura che sia solo una scusa e che io non lo voglia accettare e che prima o poi finiro per farlo .
lei è esperta in sessuologia mi può dire come fa un pedofilo a sapere di esserlo a me piacciono le donne ne sono sicuro , e in genere le forme accentuate ma ho questo dubbio costante e non riesco più a guardare i bambini per strada ho paura di avvicinarmici ho pensato di testare la cosa per levarmi il dubbio ma anche solo l idea di masturbarmi mi fa stare male so che anche se lo facessi una volta me ne pentirei per tutta la vita o neanche mi suiciderei subito dopo . Ho letto che si puo essere pedofili anche provando attrazione per le donne adulte
ma quindi qual' è il criterio per stabilirlo ? i bambini devono essere l oggetto preferenziale di desiderio ?
[#11]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103


Sul meccanismo della rimuginazione può leggere:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4051-i-pensieri-ossessivi-possono-diventare-reali.html

Tutto il resto lo chiederà di persona domani.

[#12]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio , ma avevo già letto l ' articolo ma ho pensato , se fossi un pedofilo e non volessi accettarlo farei di tutto per non darmi prove ulteriori della mia colpevolezza , alterno periodi di lucidità in cui sono convinto di non esserlo e altri in cui ne ho la certezza inoltre leggendo i vari profili dei pedofili emerge che molti hanno un disturbo narcisistico della personalità , e sono regrediti a causa del fatto che non hanno avuto uno sviluppo psicosessuale io non ho ancora avuto un esperienza sessuale completa ne mai una relazione ancora e mi ritrovo in 5 dei punti che servono per diagnosticare il disturbo narcisistico ho avuto solo una breve relazione con una ragazza e poi una decina di rapporti con ragazze ma senza mai arrivare al dunque è questo che mi porta a pensarlo ma non capisco non desidero una relazione con ragazze più piccole di me di 3 o 4 anni figuriamoci con una bambina . Ultimamente piango sempre e in continuazione e dormo molto di più del solito e anche quando mi sveglio non ho voglia di alzarmi dal letto di vivere non riesco più ad affrontare le situazioni come una volta quando dovrei pensare alla mia famiglia ho paura di aver avuto una regressione e non volerlo ammettere

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio