Mi sento in trappola

Salve ho 21 e purtroppo mi sono innamorata di un ragazzo che non mi ama. La nostra relazione è iniziata ad aprile e la cosa quasi comica è che io odiavo questo ragazzo , mi irritava la sua presenza , poi piano piano conoscendolo mi sono infatuata di lui. Abbiamo iniziato ad uscire come una coppia, anzi addirittura mi ha presentato come la sua ragazza. Poi verso la fine di settembre ho notato un certo distacco in lui, così ho chiesti chiarimenti su cosa volesse da questa relazione e lui ha risposto di non sapere cosa volesse, di conseguenza ho deciso di chiudere la relazione che poi in realtà non si è mai chiusa. Continuiamo a vederci e ad avere rapporti sessuali, a sentirci ogni giorno, ogni volta che ci incontriamo per strada finisce sempre che qualche ora dopo siamo a letto insieme, lui mi tratta davvero benissimo si preoccupa per me, è dolce , disponibile, è geloso mi da attenzioni e mi rispetta ma non vuole stare con me . Più volte gli ho chiesto di bloccarmi su qualsiasi social per aiutarmi a tagliare ma lui non lo fa. Non riesco a uscire da questa situazione, mi sento demoralizzata, inappagata, inferiore, quasi come se non meritassi di meglio. Con L'autostima sotto i piedi, mi sento una stupida perche so che non voglio una relazione basata sul sesso ma una relazione vera, ma non riesco a dire basta , non riesco a uscirne perché quando sto insieme a lui sono felicissima ma appena lo saluto crollo in una sorta di limbo, sempre nel dubbio e nell'incertezza. Ciò mi provoca attacchi di panico, difficoltà a dormire, gastrite e colite. Non sto mai serena , è come se avessi un peso tra la gola e la bocca dello stomaco. Non so come fare a porre fine a questa relazione che mi sta logorando. Lo amo davvero molto ma non so che fare. Grazie in anticipo. Distinti saluti
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 495 46
Gentile ragazza,

tu ami questa persona davvero o si tratta di qualcos'altro che magari adesso non riesci a definire? Vorresti forse che lui cambiasse? Aspetti un'evoluzione della storia?
Non capisco perché dici che lui ti tratta bene, ma avete solo una relazione sessuale che non è quello che davvero tu vuoi.
Non ti sembra poco coerente?

Se il problema è davvero la bassa autostima (come mi sembra), non devi cercare una relazione del genere, né aiuto da questo ragazzo, ma devi iniziare da te stessa per cambiare e costruire la vita che vuoi.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottoressa. Io non cambierei nulla di lui , davvero anche i difetti, vorrei solo essere ricambiata. È una relazione dove noi andiamo a letto insieme ma non stiamo insieme, però usciamo insieme, parliamo e ci confidiamo le cose più intime, se ho un qualsiasi tipo di problema è disponibile ad ascoltarmi e aiutarmi. Mi consiglia e mi difende all'occorrenza . È molto dolce con me ed è proprio questo comportamento mi confonde e fa star male, perché non capisco il motivo per cui non voglia una relazione con me quando poi alla fine si comporta (quando siamo insieme) come più che un semplice "amico". Questa cosa mi fa star male perché non mi sento abbastanza

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test