Eiaculazione precoce dovuta ad ansia

Gentili dottori, ho 23 anni e non ho mai sofferto di eiaculazione precoce. Ho sempre governato l'orgasmo soprattutto durante la masturbazione, senza avere mai problemi di nessun tipo. Sto da qualche mese con una persona che amo molto e che anche dal punto di vista fisico mi attrae molto. Inizialmente il sesso era normale, come è normale che sia appagante senza nessun timore. Una volta è capitato che appena iniziata la penetrazione mi salisse già l'orgasmo, da quel giorno il timore ha preso il sopravvento e ogni qualvolta abbiamo un rapporto sessuale dopo i preliminari, comincio subito a temere di raggiungere l'orgasmo subito ed in effetti non riesco a trattenerlo. La cosa è mortificante. Premetto che sono molto ansioso di carattere e credo che la cosa sia dovuta esclusivamente a quello perché quando sto tranquillo e rilassato e non ho nessun timore la cosa non sussiste, il fatto è che non riesco a mantenere questo stato d animo che mi lasci vivere serenamente la sessualità, quindi chiedo un consiglio. Grazie buone feste
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile ragazzo,

se sei una persona molto ansiosa, è molto probabile che, dopo la prima défaillance di cui parli ("...Una volta è capitato che appena iniziata la penetrazione mi salisse già l'orgasmo, da quel giorno il timore ha preso il sopravvento e ogni qualvolta abbiamo un rapporto sessuale dopo i preliminari, comincio subito a temere di raggiungere l'orgasmo subito ed in effetti non riesco a trattenerlo..."), tu abbia questo timore che l'evento possa ripresentarsi e quindi inizi a vivere il rapporto come qualcosa di angosciante e non come qualcosa di bello e divertente.

A questo punto va bene rivolgersi agli psicologi, ma non on line, perché le soluzioni possono venire solo da una consulenza diretta.

Tra l'altro la consulenza diretta ti permetterebbe di risolvere la problematica ansiosa. Non ho ben capito se all'inizio tutto andava bene anche con i rapporti sessuali con questa ragazza, ma con la masturbazione di solito non ci sono problemi di questo tipo, in quanto la sessualità non assume una dimensione relazionale e semantica, ma semplicemente ludica.

In ogni caso, prova a rivolgerti allo Spazio Giovani della tua città e vedrai che il problema si risolverà in tempi molto brevi.

Buone feste anche a te!

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
La diagnosi di eventuale e.p non viene fatta così, l'autoerotismo non è predittivo di una tempistica adeguata.

L' Andrologo deve fare la visita, escludere cause organiche o infiammatorie e poi si stabilirà la cura

dopo la diagnosi e la ricerca dell'etiologia

Nel mio sito e blog troverà tanto materiale a riguardo

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103


Gentile ragazzo,

in aggiunta attiro la Sua attenzione su questo:
<<Premetto che sono molto ansioso di carattere e credo che la cosa sia dovuta ESCLUSIVAMENTE a quello<<.

Anche se la visita uro/andrologica confermerà questa Sua ipotesi, non sottovaluti il potere dell'ansia. Essa rappresenta un disturbo, tanto quanto uno di origine fisica. E dunque va curata, altrimenti <<non riesco a mantenere questo stato d animo che mi lasci vivere serenamente la sessualità<<.

Tornando al titolo del Suo consulto, il consiglio - l'orientamento, meglio - è proprio quello di chiedere un aiuto di persona, che affronti il Suo <<essere molto ansioso di carattere<<.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie a tutti per le risposte .. buone feste
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103


Anche a Lei "... buone feste",
ma soprattutto "buon anno che verrà".



Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio