Il confine che separa il disturbo organico dall'ipocondria

Salve dottori,
Vorrei chiedervi: qual è il confine che separa il disturbo organico dall'ipocondria?
Mi spiego;
Se avverto un fastidio solo in determinati momenti, cioè quando ci penso, il fastidio è reale o è una mia preoccupazione?
Se il disturbo fosse organico mi procurerebbe fastidi al di là di quello che sto facendo durante la giornata, giusto?

Attendo risposte
Cordiali saluti,
Loreaia
[#1]
Dr.ssa Francesca Carubbi Psicologo, Psicoterapeuta 18 1 3
Gentile utente. L'ipocondria è una preoccupazione eccessiva rispetto al proprio stato di salute. Da qui, le preoccupazioni risultano eccessive solo nel momento in cui si esclude una patologia organica, attarverso determinati accertamenti. Quello che lei elenca, ovvero "preoccupazione solo quando ci penso" non è sufficiente come criterio che possa differenziare le due situazioni
Cordiali saluti

Dr.ssa Francesca Carubbi
Psicologa - Psicoterapeuta Centrata sul Cliente
www.psicologafano.com
338.4810340

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio