Inoltre per ottenere questa gravidanza mi sono sottoposta ad un trattamento di fecondazione

Gentilissimi dottori ho bisogno di un parere.
Sono incinta alla 30 settimana.
Dovrebbe essere un periodo felice e spensierato ma purtroppo non lo sto vivendo in questo modo.
La gravidanza attuale è stata molto attesa in quanto provengo da anni di infertilità ed ho avuto anche un aborto in passato che mi ha molto provato.
Inoltre per ottenere questa gravidanza mi sono sottoposta ad un trattamento di fecondazione assistita.
Venendo al dunque praticamente vivo il tutto con profonda ansia e frustrazione, ho paura che qualcosa possa andare male, sento addirittura il peso della preziosità dell'evento.
La notte dormo malissimo in quanto non faccio altro che pensare a tutte le eventuali complicazioni che potrebbero insorgere.
Quindi sono spesso stanca e irritata e piango spesso in preda alla paura.
Inoltre non riesco a vivere la gioia di acquistare cose per la nuova vita che sta per arrivare.
Appena entro nei negozi ho un senso di confusione e paura, mi sembra quasi tutto impossibile che stia capitando a me e quindi esco in preda all'ansia non comprando nulla.
Anche quando gli altri parlano di un evento certo io li corrego dicendo che bisogna attendere prima di parlare di cose future.
Mi sembra tutto così bello che alla fine mi sembra non possibile.
Mio marito mi dice che sto sbagliando ma comunque mi sta vicino conoscendo il mio percorso.
Io non riesco proprio a godermi il momento e tra l'altro sto malissimo anche prima delle visite con nausea, tachicardia e rigidità tanto che nemmeno i ginecologi riescono a visitarmi bene e spesso devono farmi prima calmare.
Non so cosa fare per migliorare questo stato di cose, mi sembra di essere eccessivamente paranoica ma non riesco ad uscire da questo stato di cose.
È possibile che sia una sorta di depressione pre parto?
Vi ringrazio anticipatamente per tutto.
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
“Mio marito mi dice che sto sbagliando ma comunque mi sta vicino conoscendo il mio percorso.”

Cara Signora,
in questi casi non si sbaglia, si sta male e basta.
La ricerca delle cause, sempre a più livelli del suo malessere, si chiamano diagnosi psicologica.

Le cause possono essere svariate:
L’infertilità pregressa
La sua capacità, o meno, di gestione dell’ansia e degli eventi della sua vita
Come è stata figlia
Le sue paure pregresse
Le sue paure relative alla nascita
La sua coppia
Ecc..


Le suggerisco di farsi aiutare da un mio collega de visu,
Vedrà che anche da qust’ansia così corrosiva si può guarire, e potrà godere la gioia della nascita, così tanto attesa.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio