Non riesco a farmi piacere nessuno

Salve,sono una ragazza di 22 e ho bisogno di aiuto. Non ho mai avuto una relazione seria e non riesco a farmi piacere nessuno. Sono uscita con milioni di ragazzi interessati a me ma io non ho mai provato niente di profondo tranne che per due,che mi hanno fatta soffrire. Questa cosa mi rende triste perché alla mia età i ragazzi già si costruiscono un futuro con la persona amata,invece io non ho neanche le basi per farlo. Ho proprio voglia di innamorarmi però non mi va bene nessuno o caratterialmente o fisicamente. Ci esco un po’ e dopo dico loro che non provo quello che si dovrebbe provare. La mia paura più grande è stare con qualcuno che io non amo e che la mia vita diventi triste e miserabile,quando io invece la immagino con un marito e una famiglia che amo e che mi renda felice. Può essere dovuto al fatto che vivo in una piccola cittadina e che in giro non vedo nessuno che mi può piacere? Vorrei un aiuto per superare questo blocco perché anche la mia famiglia e le mie amiche ne lo fanno pesare. Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103

Gentile utente,

ci scrive rispetto alla vita:
"..quando io invece la immagino con un marito e una famiglia che amo e che mi renda felice..."

Non soffre forse di un eccesso di idealizzazione adolescenziale?
Un marito.. che La renda felice? forse la realtà è più sottotono rispetto a ciò,
forse rendersi "felici" (ma esiste la felicità?) dipende dalle premesse che si possiedono dentro di sè, anzichè provenire da fuori o da altri..

Voglio dire che delle volte le caratteristiche delle proprie aspettative rendono la realtà sempre inadeguata a soddisfarle; ci ha mai pensato?

Tuttavia quanto Lei suggerisce rispetto alla limitatezza del Suo orizzonte geografico può essere una concausa.
Non ha alcuna occosione di uscire, di conoscere altre persone?
Nella vita, studia? lavora?



Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Sono al terzo anno di psicologia e viaggio per raggiungere l’università. Credo di essere un po’ infelice della mia vita perché dopo il diploma sognavo di andare a vivere in un posto mio e in una grande città invece ancora non è stato possibile.
Si credo di avere delle aspettative un po’ alte per il mio futuro sia lavorativo sia affettivo,ma non posso cancellare o dimenticare ciò che vorrei davvero
[#3]
dopo
Utente
Utente
Sono molto ansiosa ed insicura su tutto nella vita e mi faccio influenzare dal giudizio degli altri. Può dipendere tutto da questo?
[#4]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103

Rispetto a #3.

Avere "..aspettative un po’ alte.. ",
non è lì il problema,
quanto piuttosto se esse si pongono su un piano di realtà (sia pure futura),
oppure se rappresentino dei sogni adolescenziali: ad esempio quelle sulla "felicità".

In ogni caso,
Lei frequenta l'università,
conosce persone sia nel contesto scuola che in treno,
non sia così pessimista..

Forse occorre cambiare gli "occhiali" con cui guarda il mondo e le persone che incontra,
saper andare al di là delle apparenze (i Suoi studi potrebbero aiutarLa).

Rispetto a #4.

Può darsi.
Dare più attenzione a sè,
essere maggiormente auto-centrata in maniera realistica
potrebbe aiutarLa.
L'innamoramento non avverrà perchè lo desidera tanto,
ma perchè sarà pronta ad "accettare" l'altro, differente da Lei.



[#5]
dopo
Utente
Utente
E Che proprio non so come cambiare questi occhiali per vedere il mondo da un punto di vista diverso dal mio solito. Grazie per i consigli comunque dottoressa
[#6]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103

Provi a riflettere con calma sui contenuti di questo consulto,

ed eventalmente si rivolga di persona allo Sportello psy dell'università;
nella relazione di persona è assai possibile individuare il "come cambiare questi occhiali" ed essere supportati nel cambiamento.

Saluti cordiali.



[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
“Si credo di avere delle aspettative un po’ alte per il mio futuro sia lavorativo sia affettivo,ma non posso cancellare o dimenticare ciò che vorrei davvero”

Non deve!
Mai.
Significherebbe accontentarsi.

Dovrebbe invece chiedersi, con l’aiuto di un mio collega de visu, cosa la rende così selettiva ed evitante.

Paura?
Sofferenze pregresse?
Dinamiche familiari sottostanti?
Timidezza?
Ansia, depressone, altro ?

Nel mio sito personale, blog e canale YouTube piò trovare tanti materiale su amore, mancanza d’amore, traumi d’amore, ecc...li consulti, potrebbero aiutarla a riflettere.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Esattamente. Sono sempre stata timida,soffro di ansia e di attacchi di panico. Però vorrei davvero superare il tutto
[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Non deve superare, si deve curare.

Sono due cose diverse.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio