Utente 546XXX
Ciao, sono una ragazza di vent'anni.
Non mi sento a mio agio con il mio corpo (come qualsiasi altra donna al mondo probabilmente). Ma ultimamente noto un peggioramento del mio comportamento alimentare. Tendo a mangiare durante tutto l'arco della giornata. Il comportamento di ricerca alimentare è divenuta quasi una compulsione in determinati momenti. Io vedo il mio corpo modificarsi (anche perché non faccio sport sul serio da quando ho smesso di giocare, ho fatto per qualche anno qualcosa in palestra, ma da quando sono all'università non riesco a mettermici sul serio). Il problema è che non riesco a cercare aiuto in quanto nessuno pensa che io stia ingrassando. E se pure lo pensassero non potrebbero dirmelo in quanto sanno che io sono ipersensibile a critiche di questo genere. Es. L'altro giorno mia madre mi disse di lasciare il pane che le serviva per la cena e mi sono messa a piangere senza neanche riuscire a rispondere, il tutto a tavola. Non so se è un semplice problema di autocontrollo (che mi sembra di aver perso negli ultimi anni) o un vero e proprio disturbo, anche perché come dicevo sopra non ho modo di confrontarmi con persone che potrebbero esprimere opinioni sincere su questo aspetto. Grazie mille per un'eventuale risposta

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

ci scrive:
"non ho modo di confrontarmi con persone che potrebbero esprimere opinioni sincere su questo aspetto.",
ma le "persone" specifiche per diagnosticare un disturbo del comportamento alimentare sono gli Specialisti:
nutrizionisti, psicologi.

Non consideri i pareri sul Suo eventuale ingrassare come un indicatore valido (per questo c'è la bilancia).

"..Non so se è un semplice problema di autocontrollo (che mi sembra di aver perso negli ultimi anni) o un vero e proprio disturbo..",
anche la perdita di controllo è un disturbo,
e la sua ipotesi di compulsione va presa in considerazione.

La indirizzo verso una visita specialistica di persona
per una diagnosi (che online non è possibile)
e una eventuale terapia.

Le allego un materiale di approfondimento:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6999-anoressia-bulimia-binge-eating-come-sconfiggere-i-dca.html

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia