Utente 410XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 34 anni. Quando ho conosciuto mio marito è stato un vero colpo di fulmine tra noi, siamo andati a convivere dopo un mese e mezzo e due mesi dopo abbiamo deciso di avere un bambino. Dal momento in cui sono rimasta incinta tutta la passione tra noi ha iniziato a scemare. Se prima stavamo a letto tutti i giorni abbiamo iniziato ad avere rapporti sporadicamente. Pensavo che fossero gli ormoni della gravidanza e i problemi di ipertiroidismo che sono venuti fuori proprio in quel periodo. Ma la cosa è andata via via peggiorando. È nato il mio bimbo bellissimo e io presa da lui mi sono "dimenticata del mio lui". Ovviamente lui ha iniziato a risentirne. Sono passati otto anni e il problema ancora esiste. Per me è sempre una difficoltà, se non me lo chiede lui io posso stare anche mesi senza pensarci minimamente. Non ho stimoli e spero che lui non mi chieda di avere rapporti perché il mio rifiuto causa discussioni. È come se ogni volta avessi qualche dolore fisico, non riesco a vivere bene niente. O mi fa male durante il rapporto o subito dopo con bruciori e a volte cistite. Sono rimasta nuovamente incinta. Ora la bimba ha tre mesi e ovviamente nell'unica volta in cui abbiamo provato a farlo ho provato dolore. Ma credo sia normale dopo il parto. Non lo so. Fatto sta che non ho nessuno stimolo e nessuna voglia. E non posso dare la colpa al parto o alla tiroide perché stiamo insieme da 9 anni e il problema ancora persiste dando vita a discussioni continue e all'astio tra noi. Io mi sento umiliata perché lui non fa altro che farmi battute anche davanti ai miei amici sul fatto che sono morta dalla vita in giù. Tutto ciò mi porta a chiudermi ancora di più e concentrarmi sui miei bambini che sono meravigliosi. Io ho sempre amato mio marito ma ora mi sto ponendo il dubbio, se lo amo perché non ho desideri? Quale può essere il mio problema?

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Che ne direbbe di leggere questo articolo specifico sulla tematica da Lei proposta,
e poi ci risentiamo?
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3332-mamma-amante.html

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#2] dopo  
Utente 410XXX

Buongiorno, ho letto l'articolo. Effettivamente ho messo i miei figli al primo posto nella mia vita. Questo lo avevo già realizzato. Pare che sia una cosa normale inizialmente, quello che non mi è chiaro è come mai in 9 anni non sono più tornata passionale come prima. Probabilmente si è cronicizzata la cosa. Quello che mi chiedo è se ci sia una soluzione o se sono destinata a esser lasciata. Mi chiedo anche se i miei problemi alla tiroide influiscano o se è un mio blocco psicologico.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Come dico nell’articolo,
La manutenzione della coppia è condizione per la sua vitalità.
Manutenzione significa:
difendere un tempo dedicato alla coppia, che permetta di ritrovare l’intimità del cuore; condizione per molte dell’intimità dei corpi;
riservare alla coppia pensieri ed interesse;
produrre fantasie sessuali atte a nutrire il desiderio sessuale;
ed altro, come da articolo.

Se vorrà provare a rivitalizzare il Suo desiderio,
potrebbe farcela,
La Vostra coppia potrebbe farcela, magari aiutati psicologicamente di persona.

Ma Lei, lo vorrà?

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#4] dopo  
Utente 410XXX

Buonasera, grazie per la sua risposta, mi chiedevo se avesse qualche consiglio pratico da darmi, a parte ovviamente rivolgermi a uno specialista di persona. Si assolutamente, vorrei tornare ad essere quella di prima, per salvare la mia famiglia ma anche per sentirmi di nuovo donna io.

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le indicazioni sono in #3 e nell’artIcolo linkato,
rileggendo con calma le individuerà.

Si tratta di innescare un cambiamento, non tanto di trovare strategie pratiche...
Per questo frequentemente occorre un aiuto.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#6] dopo  
Utente 410XXX

La ringrazio tanto Dottoressa, rileggerò meglio l'articolo, Buona giornata

[#7]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Anche a Lei e alla coppia
buoni giorni!

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia