Non riuscire a non pensare alla ex

Buongiorno dottori, scrivo a voi per avere un parere sulla mia situazione.
mi sono lasciato circa 1 anno e 4 mesi fa (non considerando una parentesi a gennaio in cui avevamo riprovato) con la mia ex ragazza.
Ci siamo lasciati per sua decisione, passando da ragazza super gelosa a distaccata, quando poi ha conosciuto un altro ragazzo è stato un continuo tira e molla fino a lasciarsi.
sono stato malissimo, ma poi dopo 3 mesi ho conosciuto una ragazza stupenda che mi ha dato davvero tanto.
il problema è che anche quando stavo insieme a questa ragazza, non riuscivo ad andare avanti non avendo avuto il motivo della sua decisione, e pensavo sempre che fosse proprio a causa di questo ragazzo.
insomma, non ho potuto godermi mai a pieno la mia relazione con l'altra ragazza poichè non sapevo questo motivo.
dopo una serie di coincidenze, lei torna e io come uno scemo le sono subito tornato vicino, anche perchè curioso di sapere la verità.
quando ho saputo che i miei sospetti fossero veri, e che per giunta ci è andata anche a letto insieme, mi ha veramente fatto male.
La cosa più brutta però è stata scoprire che non solo era andata con questo ragazzo, ma anche con un mio amico e neanche questa volta diciamo mi sono accontentato della sua tesi, che diceva fosse stato soltanto un bcio.
ci siamo lasciati, sono riuscito a tornare con la mia attuale ragazza ma non riesco a smettere di pensare che ci sia stato altro, non mi interessa della sua vita ma soltanto di sapere se avevo ragione io o meno che fosse andata oltre.
ho cercato di scoprirlo in tutti i modi... Vi prego di darmi un parere, in quanto questa cosa temo possa a lungo andare ferire la mia comoagna, ed è l'ultima cosa al mondo che vorrei.
io non sono interessato ad altro se non a sapere questa cosa per quanto riguarda la mia ex, perciò non credo che sia " ne sei ancora innamorato"...
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 110
(..)non mi interessa della sua vita ma soltanto di sapere se avevo ragione io o meno (..)
sta trasformano questa storia in una dinamica ossessiva.
legga questo
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3715-la-rimuginazione-ossessiva-come-risolverla.html

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio